Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 01:09

Sequestrati oltre 260mila prodotti dannosi per la salute dei consumatori

Sequestrati oltre 260mila prodotti dannosi per la salute dei consumatori

Lecce -

I Finanzieri della Compagnia di Lecce hanno portato a termine un’ importante operazione nel settore della sicurezza dei prodotti, che ha consentito il sequestro di oltre 260mila articoli di bigiotteria non conformi alla legislazione italiana, per un valore commerciale di oltre 250.000 euro.

L'intervento è stato effettuato nel corso dell’intensificata attività finalizzata alla prevenzione nel settore della tutela del mercato dei beni e servizi,  nella città barocca, connessa ai prossimi festeggiamenti del Santo Patrono, a carico di un negoziante di nazionalità del Bangladesh.

L’attività esperita dai finanzieri nell’ultima settimana è stata incentrata soprattutto nel controllo dei “grossisti” già pronti per la distribuzione agli ambulanti della suddetta merce per la vendita sui banchi già allestiti per le vie del centro storico cittadino.

La merce, rappresentata da collane, bracciali, fermagli, piercing, spille e altri oggetti di bigiotteria è risultata tutta irregolare in quanto sprovvista di qualsiasi etichettatura, della descrizione dei componenti del prodotto e delle modalità d’uso, in violazione alla normativa sul consumo.

Le attività condotte nel particolare settore dalle Fiamme Gialle leccesi si collocano tra quelle poste in essere dalla Guardia di Finanza a tutela del corretto funzionamento del mercato dei beni e servizi, a presidio, cioè, della legalità e della correttezza dei movimenti delle merci provenienti da paesi extra UE, allo scopo, anche, di tutelare la salute dei consumatori.

La merce sequestrata non recava, infatti, le prescritte indicazioni dell’eventuale presenza di materiali o sostanze che possono arrecare danno all’uomo, alle cose o all’ambiente; dei materiali impiegati e dei metodi di lavorazione, ove questi siano determinanti per la qualità o le caratteristiche merceologiche del prodotto; le istruzioni e le eventuali precauzioni e destinazioni d’uso, ove utili ai fini di fruizione e sicurezza del prodotto.

Il responsabile è stato segnalato al competente Organo Amministrativo per violazione alla normativa che prevede il divieto di commercio sul territorio nazionale di qualsiasi prodotto o confezione di prodotto che non riporti, in forme chiaramente visibili e leggibili, le indicazioni merceologiche e di sicurezza; per l’inosservanza delle citate disposizioni al trasgressore sarà ora comminata una sanzione amministrativa da 516 a 25.823 euro.

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner