Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 18 ottobre 2017 - Ore 12:52

Motivazioni della sentenza Fitto: "Si trattò di corruzione"

Motivazioni della sentenza Fitto: "Si trattò di corruzione"

Lecce - Il Tribunale di Bari ha reso pubbliche le motivazioni della sentenza di condanna dell'ex presidente della Regione Puglia, Raffaele Fitto, che il 13 febbraio scorso fu condannato a 4 anni di reclusione per corruzione, illecito finanziamento ai partiti, abuso d'ufficio ed interdizione per cinque anni dai pubblici uffici. Per i giudici, si trattò di corruzione: "I 500mila euro ricevuti da Angelucci furono il prezzo della corruzione".

La vicenda riguarda un finanziamento pari a circa 500mila euro ricevuto dal partito di Fitto, La Puglia prima di tutto, dall'imprenditore Giampaolo Angelucci per la campagna elettorale del 2005.

Secondo quanto emerso dalle motivazioni, l'imprenditore versò il denaro per farsi assegnare un appalto da 198 milioni per la gestione di 11 Residenze Sanitarie assistite.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner