Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 10:20

Pescava ricci con bombole ed erogatore. Scatta multa da 4 mila euro

Pescava ricci con bombole ed erogatore. Scatta multa da 4 mila euro

Otranto - La Guardia costiera di Otranto ha colto in flagranza un pescatore di frodo intento a pescare ricci nelle acque di Torre Sant’Andrea.

Il pescatore è stato seguito ed immortalato dai militari. Il giovane infatti avrebbe pescato i ricci con bombole ed erogatore ed il quantitativo di ricci derivante dalla pesca sarebbe stato 3 volte superiore al limite consentito. Immediata la sanzione da 4mila euro ed il sequestro dell’attrezzatura. I ricci, ancora vivi, sono stati gettati in mare.
A riguardo, i militari del Comando della Guardia Costiera di Otranto ricordano che: la pesca si effettua esclusivamente in apnea e che si possono pescare non più di 50 esemplari di ricci al giorno e che la taglia minima di quelli catturati sia superiore ai 7 centimetri di diametro totale, aculei compresi.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 09/10/2013
La pesca di frodo......
La pesca di frodo ai ricci di mare è una piaga non solo del versante adriatico della costa salentina, ma soprattutto
del versante ionico.Secondo me la guardia di finanza di mare dovrebbe pattugliare di più il tratto di costa che va da Leuca a
marina di Ugento. In un altro commento ho già espresso il mio disappunto sul saccheggio di questo tratto di costa
da parte dei Gallipolini che a partire dal mese di marzo pescano ricci con le bombole.Ripeto ancora una volta i ricci
di mare sono un anello importante della catena alimentare della fauna ittica che generalmente frequenta le coste.
Il danno causato oltre a essere di natura commerciale per i pescatori è anche di natura ambientale,infatti
d'estate diventa quasi privo di vita della fauna ittica che di solito stazione lungo le coste.


Banner
Banner
Banner