Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 06:18

Scontri Lecce-Carpi, dopo la guerriglia arrivano gli arresti

Scontri Lecce-Carpi, dopo la guerriglia arrivano gli arresti

Lecce - E’ stata eseguita nelle prime ore di questa mattina un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal GIP Giovanni Gallo, su richiesta del P.M. Carducci nei confronti di dieci tifosi della squadra di calcio del Lecce che, durante la partita Lecce-Carpi, del 16 giugno scorso, si erano resi protagonisti di atti di violenza inaudita che, come si legge nell’ordinanza, "nulla hanno a che fare con lo sport", posti in essere gratuitamente non solo nei confronti degli steward, ma anche verso i fotografi ed i giornalisti presenti, oltre che verso gli oggetti presenti nello stadio.

Inoltre, assolutamente significativa della negativa personalità degli indagati è la accertata partecipazione di molti di essi alle azioni di vera e propria guerriglia realizzate all’interno ed all’esterno dello stadio, attraverso le aggressioni fisiche ed il lancio di oggetti contundenti verso il personale di Polizia presente; azioni culminate con l’incendio di un’auto della Polizia di Stato, fatto che assume un significato simbolico del disprezzo verso lo Stato e di chi, con il proprio lavoro, lo rappresenta.

Del resto, la personalità criminale degli indagati (anche di quelli non gravati da condanne irrevocabili) viene descritta compiutamente dal personale della DIGOS, il quale segnala ciascuno degli indagati per essere soggetto incline alla violenza e alla sopraffazione”.

I provvedimenti sono stati emessi nei confronti di:

- Antonio Carmine Angelè, 40enne di Matino;
- Giuseppe Campobasso, 35enne di Copertino;
- Francesco Cannoletta, 26enne di Cavallino;
- Christian Capoccia, 30enne di Lecce;
- Andrea De Giorgi, 35enne di Lecce;
- Simone Fiorentino, 34enne di Lecce;
- Gabriele Greco, 27enne di Lecce;
- Renato Orlando, 42enne di Morciano di Leuca;
- Antonino Raccardi, 23enne di Palermo;
- Riccardo Tondo, 30enne di San Cesario di Lecce.

Le ipotesi di reato formulate sono relative ad un’azione messa in atto, in concorso con altri -oltre un centinaio di persone- con determinazione estemporanea ed anche con condotte individuali e autonome, usando violenza e minaccia, anche con il lancio e l’utilizzo di pietre ed oggetto contundenti, in modo da creare pericolo alle persone, nei confronti delle Forze di Polizia (8 poliziotti hanno riportato lesioni e contusione) e degli steward che, al termine dell’incontro di calcio, hanno tentato di impedire l’accesso dei tifosi al terreno di gioco ed agli spogliatoi.

Tra i destinatari dei provvedimenti cautelari, vi è anche un palermitano, Antonino Raccardi, a conferma dello storico gemellaggio tra gli ultra locali e quelli palermitani, che risulta essere, tra l’altro, proprio l’autore dell’incendio del veicolo di polizia.

Si specifica altresì che, sempre nell’ambito dell’ordinanza in argomento è stato applicato un obbligo di dimora a Daniele solito, 35enne, in relazione a comportamenti violenti tenuti in occasione della manifestazione sportiva.


Foto relative alla notizia

Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner