Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 23 agosto 2017 - Ore 14:04

Difetto di motivazione: annullati i primi avvisi di rivalutazione delle rendite catastali

Difetto di motivazione: annullati i primi avvisi di rivalutazione delle rendite catastali

Lecce - Le sentenze non si commentano: o si accettano o si impugnano. Tuttavia, in un caso eclatante come quello che ha visto protagonisti migliaia di leccesi, 6800 dei quali sono passati alle vie di fatto nei confronti dell'Agenzia del Territorio, un caso che ha assunto quasi le dimensioni di un fenomeno insofferenza sociale per una la vastità di una operazione che appariva prima facie ingiusta, è opportuno spendere qualche parola.

E' doveroso innanzi tutto complimentarsi con l'avv. Villani che tra i primi si è avveduto della sospetta illegittimità degli atti e poi evidenziare che la Commissione è stata precisa e puntuale nelle motivazioni nel censurare gli avvisi notificati come affetti da difetto di motivazione e violazione di legge (in particolare lo Statuto del Contribuente che parla di “chiarezza e motivazione degli atti e l'art. 61 DPR1142/1949 che recita “il classamento consiste nel riscontrare sopralluogo per ogni singola unità immobiliare la destinazione ordinaria e le caratteristiche influenti sul reddito e nel collocare l'unità stessa in quella tra le categorie e classi prestabilite per la zona censuaria a norma dell'art. 9 che, fatti gli opportuni confronti con le unità tipo, presenta destinazione e caratteristiche conformi od analoghe”.

 Le associazioni dei consumatori di Lecce, tra le quali Adoc tra le prime, anche attraverso il ricorso al TAR in attesa di essere definito, sono state avvedute e tempestive nel fare fronte comune per fornire assistenza ai cittadini nei confronti di quegli avvisi che – se le prime sentenze verranno confermate dai successivi pronunciamenti – apparivano viziati sin da principio.

 In attesa della sentenza del TAR, che anch'essa contribuirà a far luce sulla vicenda, Adoc rimane a disposizione dei cittadini per fornire ogni informazione e chiarimento.

L'associazione è a disposizione dei cittadini presso la propria sede via P. Palumbo, n. 2 (nei pressi di viale dell'Università) il lunedì, martedì e venerdì dalle 11,30 alle 13,00 tel. 0832.246667, lecce@adocpuglia.it Facebook: http://www.facebook.com/profile.php?id=100000824003263


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner