Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 17:10

Lo sportello di Brindisi parte civile in un procedimento per usura

Lo sportello di Brindisi parte civile in un procedimento per usura

Brindisi - Si è tenuta nella giornata di ieri davanti al GUP del Tribunale di Brindisi, Maurizio Saso, l’udienza preliminare del processo contro Michele Erario, accusato di usura, arrestato il 21 marzo del 2011.

A squarciare un velo sull’attività del presunto usuraio,  fu una vittima, F. L., consulente brindisino, che nel 2011, supportato dai militari della Guardia di Finanza, si rivolse allo Sportello Antiracket e Usura del Salento-sede di Lecce (la sede di Brindisi è stata inaugurata qualche tempo dopo), per chiedere aiuto ed essere affrancato dalla morsa dell’usura.

E oggi l’Associazione, presieduta da Maria Antonietta Gualtieri, si è costituita parte civile, con l’avvocato Pierfilippo Centonze, insieme alla vittima, assistita dai legali dello Sportello.

“Siamo davanti a un risultato eccezionale –commenta la coordinatrice di Antiracket Salento, Maria Antonietta Gualtieri- che segue di pochi giorni la condanna di un estorsore del brindisino, denunciato da un nostro assistito. Il nostro costante impegno, in un territorio martoriato dalla criminalità e minato dal consenso sociale, dà vigore e sostanza al Protocollo d'Intesa da noi sottoscritto proprio con la Procura di Brindisi".

Obiettivo numero uno per Antiracket Salento “e' dare una svolta al tessuto sociale che da troppo tempo e' silente sui fenomeni che minano gravemente lo sviluppo del territorio salentino- aggiunge Gualtieri- e, a breve, daremo il via ad Antiracket in Comune, una nostra  iniziativa rivolta alle amministrazioni comunali di Lecce, Brindisi, Taranto e rispettive province. Un vero e proprio percorso di legalità per informare, prevenire e fare squadra nella lotta alle piaghe di racket e usura, partendo proprio dalle sedi municipali, dove i sindaci fungano da esempio per la cittadinanza e per quanti prestano consenso sociale alla criminalità”.

 

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner