Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 01:05

Laforgia: "Sconfessato dal direttore dell’Arti? Tutto il contrario"

Laforgia: "Sconfessato dal direttore dell’Arti? Tutto il contrario"

Lecce - Di seguito la replica del Rettore dell'Università del Salento, Domenico Laforgia, alle dichiarazioni apparse nei giorni scorsi sulla stampa locale:

“Sconfessato dal direttore dell’Arti? Al contrario. Il direttore dell’Arti non ha fatto altro che confermare quanto ho già detto in passato e, d’altra parte, non potrebbe essere che così, visto che stiamo parlando di una procedura, ovvero di un iter burocratico che non può essere soggetto a interpretazioni. Qual è questa procedura? L’autore di un brevetto dell’Università del Salento ha due strade per brevettare la sua invenzione: può mantenere i diritti per sé e brevettarla per conto suo oppure può cederla all’Università che avvia la procedura di brevettazione e (nelle ipotesi in argomento) fa istanza di consulenza brevettuale all’Arti. La scelta del mandatario, ovvero il consulente che si occuperà della procedura di brevettazione, è prerogativa dell’inventore, che la comunica all’Amministrazione, la quale ne prende semplicemente atto. Unico vincolo che l’inventore ha è quello di scegliere il mandatario tra quelli presenti nell’Albo degli Esperti dell’ARTI.

L’Università del Salento ha al suo interno una Commissione che valuta la richiesta di brevetto da parte degli inventori e, in caso di parere positivo, la sottopone al Consiglio di Amministrazione che la approva senza entrare nel merito. Ed infatti le richieste di voucher Arti per i brevetti dell’Universita’ sono state approvate in Consiglio di Amministrazione all’unanimità e senza MAI intervenire sulle scelte fatte dagli inventori. La domanda di voucher che perviene all’Arti è pertanto predisposta dall’ufficio ILO dell’Università, visto che lo stesso bando Arti non considera ammissibili domande presentate da “operatori economici, e/o persone fisiche, ancorché appartenenti alle organizzazioni” che ne fanno richiesta. E’ vero, dunque, che all’Arti arriva la richiesta formale dell’Università, non del singolo inventore, ma tutte le scelte che precedono la richiesta di voucher sono dell’inventore e non dell’amministrazione: quest’ultima le fa sue ed invia la richiesta all’Arti (l’Arti potrebbe anche non accettare la scelta del consulente dell’Università se questi ha superato il limite massimo di consulenze).

Il punto nodale è che la scelta del consulente è prerogativa dell’inventore, approvata dalla Commissione brevetti, ratificata dal CdA e comunicata all’Arti, che da quel momento incarica la società di consulenza, definisce il compenso, eventualmente anche chiedendo una riduzione del preventivo, dialoga in piena autonomia con tale società e paga direttamente il compenso pattuito solo dopo aver verificato la congruità della prestazione erogata all’Università, la quale si limita a comunicare di aver ricevuto il servizio e che lo stesso e’ stato concluso, senza neppure esprimersi sulla qualità.

Mai, nelle mie azioni, e’ venuto meno il dovere di curare gli interessi dell'Universita’, mai vi e’ stata l’intenzione di favorire la mia persona o persone a me vicine, men che meno con dolo. Mai, dal mio voto in CdA, e’ derivato a società da me fondate un ingiusto vantaggio. Quindi, per favore, non giochiamo con le parole e con la reputazione della gente”.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner