Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 17 ottobre 2017 - Ore 02:21

Operazione "Sea-Beach": denunciate 7 persone

Operazione "Sea-Beach": denunciate 7 persone

Otranto - I Finanzieri della Sezione Operativa Navale della Guardia di Finanza di Otranto, nell’ambito dei servizi di polizia economico-finanziaria predisposti per il controllo del territorio, in materia di tutela ambientale e demaniale, hanno accertato, in località “Alimini” del comune di Otranto (LE), la presenza sull’arenile e nello specchio acqueo antistante, di quattro mezzi meccanici pesanti del tipo escavatori, alcuni gommati, altri cingolati, appartenenti ad altrettante società e ditte Individuali, operanti su commissione del direttore di un Villaggio turistico della zona.

In particolare, i Finanzieri del Reparto Navale hanno sorpreso alcuni mezzi meccanici intenti ad effettuare lavori di aspirazione della sabbia marina nonché di materiale arenario prelevato dal fondale e forzatamente indotto sulla spiaggia, con l’ausilio di una potente idrovora, il tutto nelle vicinanze della linea di battigia, in violazione delle prescrizioni imposte dall’Autorità amministrative che prevede la possibilità di tali operazioni ad almeno 100 metri dalla battigia su un fondale di 3 metri.

Inoltre, le Fiamme Gialle hanno accertato l’abusiva occupazione di una porzione di spiaggia libera, nella quale sono stati eseguiti lavori non autorizzati di movimentazione di sabbia con asportazione e trasferimento verso l’arenile in concessione al vicino villaggio turistico.

I militari operanti nello specifico settore, pertanto, hanno sequestrato quattro escavatori e segnalato sette persone all’Autorità Giudiziaria, poiché responsabili per i reati di abusiva occupazione di spazio demaniale e realizzazione di innovazioni non autorizzate, modifica della conformazione del territorio senza il prescritto permesso, nonché per la violazione al codice dei beni culturali e del paesaggio, in quanto le aree oggetto degli abusi sono di notevole interesse pubblico, nonché soggette al vincolo paesaggistico. Nei confronti dei responsabili, inoltre, sono state elevate sanzioni di natura amministrativa per inosservanza delle prescrizioni imposte dalle Autorità competenti.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner