Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 16 dicembre 2017 - Ore 00:44

Appicca il fuoco ad un'auto. Incastrato da un testimone

Appicca il fuoco ad un'auto. Incastrato da un testimone

Galatina - Intorno alle ore 20 di ieri, il personale del Commissariato di Galatina ha proceduto all’arresto in flagranza di reato di Mamadou Sakho, nato a Malifara (Senegal) il 05 maggio 1989, senza fissa dimora, per il reato di danneggiamento seguito da incendio di un’autovettura.

Intorno alle ore 14.50 di ieri, personale del Commissariato è intervenuto, a seguito di richiesta telefonica, in  Via Beato Angelico, dove era stata segnalata un’auto Volkswagen Gol, avvolta dalle fiamme.

Il personale, giunto sul posto,  ha messo in sicurezza la zona, allontanando i presenti e facendo intervenire i Vigili del Fuoco ed i rispettivi tecnici dei gestori delle reti del gas, elettrica e telefonica.

Nell’immediatezza, gli investigatori hanno proceduto a raccogliere le dichiarazioni di un vicino di casa del proprietario dell’auto in fiamme, il quale forniva una dettagliata descrizione di un soggetto di colore che, pochi istanti prima, aveva cosparso il veicolo di liquido infiammabile per poi appiccarvi il fuoco;  sulla scorta delle indicazioni ottenute dal testimone oculare, gli agenti rintracciavano poco dopo un ragazzo corrispondente alla descrizione fornita, identificato per il predetto Mamadou, il quale, aveva ancora gli abiti che emanavano un forte odore di benzina.

A seguito di perquisizione personale nello zaino di Mamadou sono state rinvenute due bottiglie in plastica contenente liquido infiammabile, altrettanti accendini ed uno scontrino emesso da un bar adiacente ad un distributore di carburante e distante poche centinaia di metri dal luogo dell’incendio.

Condotto in questi Uffici per ulteriori accertamenti Mamadou, è stato riconosciuto senza ombra di dubbio come l’autore dei fatti dal testimone oculare che, dopo essere stato ascoltato in qualità di persona informata, si era trattenuto il sala d’aspetto.

Pertanto, d’intesa con il con il P.M. di turno Donatina Buffello, Mamadou è stato tratto in arresto e tradotto, dopo le formalità di rito, presso la Casa Circondariale di Lecce.

Dai primi accertamenti , il gesto sarebbe riconducibile ad un diverbio avvenuto nei giorni scorsi tra l’autore del reato ed il figlio del proprietario dell’auto

                                                                                             

                                                                                    

                                                                                                  

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner