Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 03:08

Bancarotta "Pane e cioccolata", 4 anni di reclusione per i 4 amministratori

Bancarotta "Pane e cioccolata", 4 anni di reclusione per i 4 amministratori

Lecce - Sono stati condannati in primo grado a scontare quattro anni di reclusione: Gianluca Musarò, 38enne di Galatina; Egidio Zaccaria, 60enne, di Taranto, Franco Josè Paradiso, 39 anni, di Valencia e attualmente irreperibile e Luigi Musarò, 75enne, di Surano. L’accusa nei loro confronti è quella di bancarotta fraudolenta, ed è legata al fallimento della società "Pane e cioccolata".

Secondo l’accusa i quattro imputati, amministratori della società, avrebbero "sottratto, distrutto o comunque occultato i libri e le scritture contabili della società o comunque tenuti in modo tale da non rendere possibile la ricostruzione del movimento degli affari della società", oltre che occultato i beni della società dichiarata fallita, per circa 300mila euro.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
Giovanna - 11/04/2013
tipico dei leccesi che poi vanno in giro a fare i beggioni con macchine, moto e biciclette ... e ti credo quando i soldi non sono frutto del lavoro


Banner
Banner
Banner