Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 23 novembre 2017 - Ore 16:08

Canili Lager: a Noha 39 cani in cerca di padrone

Canili Lager: a Noha 39 cani in cerca di padrone

Galatina - Sono ancora 39 i cani "Ospitati" nel canile lager di Noha (frazione di Galatina), in attesa di adozione. La struttura, che originariamente ospitava 200 cani, è stata posta sotto sequestro.
Alla base del sequestro, le atrocità che i gestori commisero sui cani ai quali furono recise le corde vocali perchè non abbaiassero.

Ecco la storia:
"Dieci anni fa il Comune di Galatina chiese ai proprietari-gestori del canile di limitare l’inquinamento acustico proveniente dalla struttura, apportando delle opportune modifiche strutturali.  Dopo i sopralluoghi di rito, da parte della ASL e del Comune, sembrava che tutto si fosse risolto per il meglio; il canile, convenzionato con 12 comuni limitrofi, ebbe solo il divieto di recludere altri cani.

Nel frattempo iniziò a diffondersi una voca, forse grazie ad una lavoratrice del canile stesso, covinta che ai cani avessero reciso le corde vocali; al canile era giunto un veterinario da Siena e la gran parte dei cani era stata operata. Di sicuro l’inquinamento acustico era risolto.

L’intervento era praticato con un elettrobisturi, che bruciava le corde vocali del cane.
Una volta svegli ed ancora doloranti i cani cercavano di abbaiare, ma dalla loro bocca non usciva nessun suono. Almeno 200 gli interventi praticati. I cani operati, poi, non sarebbero più potuti uscire dal box.

Ad ottobre del 2001 il titolare del canile fu destinatario di un decreto penale di condanna per maltrattamento di animali. A quella data c’era solo l’articolo 727CP che puniva il maltrattamento di animali, niente carcere e multe irrisorie. Il caso fece molto scalpore, gli amministratori sapevano, la ASL sapeva. Ma nessuno fece nulla. Inoltre con il sequestro del canile municipale di Galatina, che vennero introdotti altri 76 cani.A quel punto c'erano i randagi di Cavallino, Galatina, Nardò, Soleto. 
Dopo il blitz dei NOE  ci fu il sequestro di un’area di 200 mq, in più smaltimento illecito dei cani morti, seppelliti nella struttura stessa, nonostante il comune stanziasse 100 euro per lo smaltimento di ogni singola carcassa".

Per chi volesse adottarne uno, ecco il video realizzato dalle volontarie della struttura con tutti i cani:

https://www.youtube.com/watch?feature=player_embedded&v=xbfBKZLwgIM#


Info e contatti: oraassociazione@gmail.com; paolarollo271959@libero.it; claudiafus@gmail.com

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner