Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 19:07

Processo Scazzi: "Sarah uccisa durante uno scatto d'ira"

Processo Scazzi: "Sarah uccisa durante uno scatto d'ira"

Taranto - "Per farsi pubblicità gli mettono la camicia a quadri e lo mandano in tv". Così Concetta Serrano, la madre di Sarah Scazzi, prima di entrare nell'aula della corte d'Assise per ascoltare la requisitoria del processo, ha commentato l'ennesima comparsata di Michele Misseri in Tv nel programma di Barbara D'Urso Domenica Live. "La Procura non ha bisogno delle dichiarazioni di Michele" ha poi concluso la donna.


Nel corso dell'udienza, il Pm ha ribadito che Sarah è stata strangolata in casa Misseri, e che Sabrina e Cosima hanno manifestato con quel gesto una "volontà omicida comune". L’azione omicida scaturì in uno strangolamento che  è durato dai 3  ai  5 minuti, secondo l'accusa, una la teneva e l’altra la strangolava. Non fu un omicidio premeditato, ma si trattò di uno scatto di ira.. Assolutamente falsa, invece, la versione fornita da Michele Misseri che continua a proclamare la sua colpevolezza.

Il Pm, nel corso della requisitoria ha poi smentito inoltre la versione di Cosima, la quale ha più volte dichiarato che all'orario in cui la nipote è stata uccisa, era nella sua camera da letto a dormire. Versione tutt'altro che vera ed avallata, dal fatto che dalle 15 sino a dopo le 15.30 di quel 26 agosto sono state registrate almeno dieci telefonate fra Cosima e la figlia Sabrina. Sarah, secondo la ricostruzione fornita dal Pm Mariano Buccoliero, è stata uccisa poco prima dell'arrivo in casa Misseri di Mariangela Spagnoletti, amica di Sabrina e Sarah, con cui le due cugine sarebbero dovute andare a mare quel giorno. Sabrina, il giorno del delitto inoltre, aspettò Mariangela fuori casa, proprio per evitare che mettesse piede nella loro abitazione, facendo da palo.

Sabrina Misseri e Cosima Serrano dunque dovranno rispondere di concorso in omicidio volontario, sequestro di persona e soppressione di cadavere. Michele Misseri, è accusato invece solo di soppressione di cadavere.

nella giornata di oggi invece toccherà alla pubblica accusa con l'intervento del procuratore aggiunto Pietro Argentino, che emetterà le richieste di condanna alla corte d’assise presieduta dal giudice Cesarina Trunfio.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner