Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 10:41

Condannato a 4 anni l'ex Ministro Raffaele Fitto

Condannato a 4 anni l'ex Ministro Raffaele Fitto

Lecce - E' stato condannato a 4 anni di reclusione dal tribunale di Bari al termine del processo su presunti illeciti in appalti, l'ex ministro Raffaele Fitto, parlamentare del Pdl. 

Fitto è stato ritenuto colpevole di corruzione, illecito finanziamento ai partiti ed abuso d'ufficio. E' stato invece assolto dall'accusa di peculato e da un altro abuso d'ufficio. 
I fatti contestati all'ex ministro risalgono a quando era presidente della Regione Puglia, e riguardano una presunta tangente da 500mila euro che avrebbe ricevuto da Angelucci. condannato a sua volta a Tre anni e sei mesi di reclusione.

I fatti si riferiscono al periodo che va dal 1999 al 2005. Secondo l'accusa, esisteva un presunto accordo illecito finalizzato ad assicurare alla società "Fiorita" le concessioni di servizi di pulizia, sanificazione ed ausiliariato da parte di enti pubblici e di Asl pugliesi, e l'affidamento di un appalto da 198 milioni di euro ad una società di Angelucci per la gestione di 11 Residenze sanitarie assistite. Angelucci inoltre è stato riconosciuto colpevole di corruzione e illecito finanziamento ai partiti, in concorso con Fitto.

L'ex ministro Fitto è stato anche interdetto dai pubblici uffici per 5 anni. Fitto, capolista alla Camera in Puglia nelle liste del Pdl presente alla lettura del dispositivo, non ha voluto rilasciare dichiarazioni.

Sono stati inoltre confiscati beni per oltre 6 milioni di euro al gruppo Tosinvest dell'imprenditore ed editore romano Giampaolo Angelucci.I giudici hanno anche condannato le società del gruppo Angelucci, ree di aver avuto un ruolo nella vicenda del pagamento della presunta tangente da 500mila euro versata dall'imprenditore a Fitto, a pagare 210mila euro per il Consorzio San Raffaele, 26mila per ognuna delle sette società del gruppo.

I giudici della seconda sezione penale del Tribunale di Bari hanno condannato anche i fratelli ed imprenditori salentini Piero e Dario Maniglia rispettivamente a quattro anni e a quattro anni e sei mesi di reclusione, per i reati di associazione per delinquere e truffa.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner