Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 18 ottobre 2017 - Ore 07:32

Sorpreso mentre rubava nello studio di un avvocato. Arrestato

Sorpreso mentre rubava nello studio di un avvocato. Arrestato

Lecce - Alle ore 4.30 di questa notte, la volante del Commissariato di Nardò è intervenuta presso la centrale via Pasolini per la segnalazione di un furto.

Gli agenti si portavano sul posto notando immediatamente dei vetri infranti e segni di scasso presso lo studio di un legale del posto. Avvicinatisi con cautela, udivano inequivocabili rumori provenienti dall’interno. In questo frangente un uomo di corporatura robusta usciva precipitosamente dallo stabile scappando per le vie limitrofe inseguito dagli agenti; la fuga terminava poco dopo perché un terzo agente, seguendo un diverso percorso, era riuscito ad intercettare il fuggitivo sbarrandogli la strada, bloccandolo e immobbilizzandolo dopo aver esploso un colpo di pistola in aria a scopo intimidatorio.

Gli agenti immediatamente riconoscevano Sandro Mirra, trentasettenne neretino già noto per vari reati commessi e per i quali solo qualche mese fa aveva terminato il regime di sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno in Nardò.

Questi, che prima dell’intervento della Polizia, era già riuscito a mettere da parte un computer ed altri accessori vari trafugati dallo studio legale e racchiusi in una busta di plastica adagiata su un muretto, si accingeva a completare l’opera di asportazione di altro materiale, quando veniva bruscamente interrotto dagli agenti della volante.

Il materiale provento di furto veniva,quindi, immediatamente restituito all’avvocato, mentre il Mirra, difeso dall’Avvocato Ezio Tarantino, veniva condotto in Commissariato, in stato di arresto, e da qui, dopo le formalità di rito, tradotto presso il Tribunale di Lecce a disposizione del P.M. Dott. Antonio Negro, ove si è celebrato il rito direttissimo che ha sancito la convalida dell’arresto.

Al termine il Mirra è stato condotto presso il Carcere di Borgo San Nicola a disposizione dell’A.G. procedente.

Appare doveroso sottolineare che il proficuo intervento della Polizia è stato reso possibile grazie alla segnalazione di un cittadino, che passando in via Pasolini, aveva notato qualcosa di strano allertando il 113. Infatti, è opportuno evidenziare che nella repressione di questo tipo di reati, come in altro, la collaborazione dei cittadini, anche in forma anonima, si rivela fondamentale.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "CRONACA"
13 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Riparte il servizio operativo della Polizia Locale con il sistema di rilevazione elettronica delle infrazioni al Codice della Strada denominato...

07 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - In merito alla vicenda giudiziaria che vede protagonisti i proprietari del Parco Gondar e presunti abusi edilizi, il presidente...

03 Aprile 2017 - Gallipoli

Gallipoli - Nuovo sequestro preventivo per il Parco Gondar di Gallipoli. Di seguito la nota ufficiale diffusa dallo Staff della struttura:"Con rammarico si...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner