Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 05:27

Cassa integrazione Lecce ottobre 2012: dati desolanti + 18,2%

Cassa integrazione Lecce ottobre 2012: dati desolanti + 18,2%

Lecce - Anche per il mese di ottobre, è un quadro desolante quello che emerge dal consueto report della Uil circa i dati della cassa integrazione nella provincia di Lecce, cresciuta del +18,2% rispetto a settembre scorso.

Complessivamente, sono state richieste dalle aziende salentine ben 849.026 ore che, cumulate con quelle autorizzate da gennaio, ammontano, nei primi dieci mesi dell’anno in corso, a circa 8 milioni di ore (per la precisione, 7.944.552), segnando una crescita del +26,9% rispetto allo stesso periodo (gennaio-ottobre) del 2011.
“L’incremento di richieste di cassa integrazione, insieme al costante aumento del tasso di disoccupazione, è l’ennesima testimonianza di come sul lavoro si stia abbattendo una vera e propria tempesta - commenta il segretario generale Uil Lecce, Salvatore Giannetto - e durante una tempesta non basta aprire semplicemente e doverosamente l'ombrello (cassa integrazione e protezione sociale), ma occorre sviluppare una nuova politica che, partendo da interventi fiscali a sostegno del potere d'acquisto dei salari, rimetta in moto i consumi favorendo così una parte importante del nostro sistema produttivo”.
"Nello specifico – rileva - rispetto al mese di settembre, le ore di cassa integrazione ordinaria sono aumentate del +27,7%, quella straordinaria addirittura del +1.071,2%, mentre la Cig in deroga (che rappresenta il 31,4% delle ore complessivamente autorizzate nel mese) diminuisce ancora del -41,3%, passando da 454.825 a 266.801 ore. Un calo, quest’ultimo, dovuto all’ormai inesorabile avanzamento del fenomeno della chiusura delle nostre aziende e all'esaurimento, nella gran parte di esse, degli ammortizzatori sociali. Non a caso, lo studio della Uil rileva come negli ultimi dieci mesi il ricorso alla cig in deroga in provincia di Lecce sia aumentato del +29,8% rispetto allo stesso periodo (gennaio-ottobre) del 2011, passando da 3.663.449 a ben 4.723.431 ore autorizzate”.

“È evidente– prosegue il segretario generale Uil Lecce – che il quadro della situazione lavorativa nella nostra provincia si stia aggravando di giorno in giorno. Per questo la Uil ritiene necessario e urgente dare comunque serenità e certezze alle centinaia di migliaia di lavoratori di piccole e medie imprese che anche nel 2013 dovranno essere posti in cassa integrazione in deroga per la quale i circa 900 milioni stanziati dal Governo rischiano di non essere sufficienti, tenendo conto anche del fatto che le risorse effettivamente disponibili potrebbero essere molte meno.
Serve un progetto che preveda il passaggio dagli ammortizzatori sociali alle politiche attive del lavoro: azioni concrete, concordate con il mondo politico, le istituzioni e i sindacati, finalizzate a far ripartire la nostra economia. Dobbiamo sostenere le nuove iniziative imprenditoriali, porre al centro del dibattito il tema della crescita e non solo della tutela dell’esistente, preoccupandoci di tappare i buchi con la cassa integrazione, che prima o poi finirà comunque. Per questo – conclude – venerdì scorso in Prefettura, d’accordo con le altre organizzazioni sindacali, abbiamo chiesto la convocazione di tavoli tematici attraverso i quali affrontare i problemi e aiutare lo sviluppo dei singoli settori produttivi”.
 

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner