Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 07:37

Maltempo: danni per 500milioni di euro in Toscana

Maltempo: danni per 500milioni di euro in Toscana

Italia - Maltempo: nelle campagne danni per 500 milioni di euro. La Cia al governo, subito interventi e sospensione dei pagamenti di tasse, contributi e mutui per le aziende agricole colpite

La Cia fotografa una situazione estremamente difficile nel Centro-Nord, soprattutto in Toscana. Aziende agricole e terreni coltivati inondati dalle acque. Distrutte molte strade di campagne. Bloccata la raccolta delle olive. Conseguenze anche per la semina dei cereali. Frane e smottamenti devastano i campi. Danneggiati macchinari e strutture aziendali.

I danni nelle campagne superano i 500 milioni di euro. Il maltempo che si è abbattuto con particolare veemenza sulle regioni del Centro-Nord, soprattutto in Toscana, ha ancora una volta, purtroppo, seminato morte e devastazione. Anche l’agricoltura fa i conti con una situazione drammatica. Colture (in particolare ortaggi, frutteti e vigneti) distrutte. Bloccata la raccolta delle olive. Strade di campagna cancellate. Decine gli smottamenti, le frane e i crolli. Aziende e strutture (serre, stalle, magazzini, fienili, cantine) allagate. Fiumi e canali esondati. Campi appena seminati a cereali inondati dalle piogge, mentre per altri (e sono tantissimi) la semina al momento è impossibile, viste le avverse condizioni climatiche. Impossibile la ripresa dei lavori nei campi con le macchine danneggiate per parecchio tempo. Molti i capi di bestiame morti e dispersi. E’ questo il quadro tracciato dalla Cia-Confederazione italiana agricoltori che ha sollecitato lo stato di calamità per le zone colpite, attivando subito tutte le procedure istituzionali per accelerare gli interventi a sostegno degli agricoltori, molti dei quali hanno visto vanificare il lavoro di anni.
Lo scenario -avverte la Cia- è preoccupante. Soprattutto in Toscana è emergenza. Tantissime le zone devastate dalle piogge torrenziali e dal vento. E i danni rischiano di aumentare ulteriormente, colpendo un’agricoltura già martoriata da una prolungata siccità e dalle conseguenze delle eccezionali nevicate dell’inverno scorso. Per questa ragione viene chiesto al governo la sospensione dei pagamenti delle tasse, dei contributi previdenziali e dei mutui, adottando un congruo rinvio senza eventuali interessi.
Molte -rimarca la Cia- le imprese agricole che hanno visto distrutti raccolti (soprattutto ortaggi), strutture aziendali e macchinari. Non solo. L’impossibilità di trasportare le produzioni (ortofrutta, latte, carne) dal campo ai mercati, a causa dell’impercorribilità di autostrade e strade provinciali, comunali e rurali, e l’interruzione dell’energia elettrica hanno messo in grandissima difficoltà gli agricoltori.
Soprattutto per l’olivicoltura, per la quale è in fase avanzata la campagna di raccolta, si registrano disastrosi effetti. Molte piante -sostiene la Cia- sono state danneggiate o distrutte dalle acque e dagli smottamenti dei terreni. Per non parlare del blocco della raccolta che potrebbe avere effetti sulla produzione di olio.
Eventi, questi, che, peraltro, coincidono -afferma ancora la Cia- con una situazione estremamente complessa del nostro mondo agricolo alle prese con una crescita record dei costi di produzione (specie per gli effetti del caro-gasolio) e di quelli contributivi e con prezzi all’origine per nulla remunerativi.
Da qui la richiesta -sottolinea la Cia- di accelerare tutte le procedure istituzionali al fine di emanare al più presto gli interventi previsti nei casi di calamità naturali. Sono misure indispensabili per le aziende agricole che in alcune zone sono state costrette a registrare danni considerevoli che rischiano di mettere in forse la stessa attività imprenditoriale.
La Cia, dal canto suo, ha organizzato sul territorio centri di assistenza per gli agricoltori e sta portando avanti un’attenta attività di monitoraggio. Si cerca di valutare le varie situazioni al fine di venire incontro agli imprenditori colpiti.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner