Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 09:35

Le pessime condizioni igieniche degli alberghi

Le pessime condizioni igieniche degli alberghi

Italia - Una recentissima inchiesta della CBC Television Canada ha rilevato dati sbalorditivi circa l’igiene delle camere d’albergo, stabilendo che non sempre un prezzo pagato più elevato, o le stelle attribuite, sono sinonimo di pulizia assoluta. E a giudicare dai risultati dell’indagine di marketing alcuni oggetti sono ancora più sporchi di altri.

Un vero e proprio team ha così misurato i livelli di pulizia in 18 grandi alberghi tra Montreal, Toronto e Vancouver. È stato anche rilevato che coliformi e batteri antibiotico-resistenti sono stati rinvenuti in oggetti con cui vengono a contatto i clienti.

Al primo posto degli oggetti più contaminati da microrganismi è il copriletto il cui il livello di batteri rilevato è stato in media più volte descritto come inaccettabile dalla microbiologa Keith Warriner dell’University of Guelph che ha condotto lo studio.

Nella speciale lista degli oggetti più esposti vi sono il telecomando, il telefono e le abat jour.

L’equipe che ha svolto lo studio ha confrontato i risultati di cinque oggetti in ogni stanza (le coperte, il telecomando della TV, il coperchio del water, l’interruttore della luce del bagno, il rubinetto del lavandino). Ha anche utilizzato il test della luce ultravioletta sulle lenzuola ed esaminato le macchine per il ghiaccio automatiche. 

Come dicevamo un prezzo elevato per una camera d'albergo non è una garanzia di maggiore pulizia. È vero che tra gli hotel visitati due di fascia bassa alberghi sono risultati in testa alla classifica, ma è un hotel di lusso che occupa il terzo posto della speciale graduatoria della sporcizia. Non sorprende, quindi, che l'hotel trovato più pulito sia stato uno di fascia media.

Per Giovanni D’Agata, fondatore dello “Sportello dei Diritti”, se è impossibile per i viaggiatori verificare volta per volta la corretta pulizia della camera assegnata, e non essendo possibile avere una certezza assoluta che anche il migliore hotel di lusso sia a prova di test microbiologico, spetta a noi utenti utilizzare piccole accortezze che ci consentano di evitare fastidiosi inconvenienti o finanche pericolosi contagi, come ad esempio: chiedere di vedere la camera prima di pagare; non camminare a piedi nudi sulla moquette, tappeti e pavimenti;  indossare sandali di plastica per la doccia; mettere da parte cuscini e copriletto decorativi; pulire la maniglia igienica, la maniglia della porta del bagno e il telefono; non mettere la valigia sul pavimento, e lasciarla chiusa su un tavolo o una sedia; lavarsi spesso le mani.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner