Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 06:11

Gli altri utenti stanno guardando:

GLOCAL: Globalizzazione e Identità Salentina

GLOCAL: Globalizzazione e Identità Salentina

Lecce - Nella "Settimana della Cultura Salentina ed Euromediterranea" c'è spazio anche per discutere di economia. Nell' ex Convento dei Teatini, i protagonisti dell' economia locale si confronteranno sui processi di internazionalizzazione delle imprese salentine e sugli effetti prodotti dalla globalizzazione, intesa come fenomeno non solo economico, ma anche sociale e culturale, sulle peculiarità del nostro territorio. Il Salento sta cambiando, si affaccia con fierezza sul mondo senza mai dimenticare le sue origini.

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 26/05/2013
IL SUD DOVREBBE APRIRSI AL MERCATO MEDIO-ORIENTALE.
Secondo me il salento deve avvicinarsi il più possibile ai paesi come Montenegro, Albania e Crecia.
Dietro questi paesi c'è un immenso mercato che potrebbe soddisfare ogni esigenza degli
imprenditori salentini e pugliesi poi.
Come? ampliando il porto di Otranto che dovrebbe essere capace di contenere ogni tipo di traghetti
sia rivolti al turismo che al trasporto di merci.
Credo che tutta la politica regionale debba essere orientata in questo senso.
Il governo centrale orientato a soddisfare soprattutto la grande e piccola industria del nord non ha mai
considerato prioritario anche una programmazione di industralizzazione di tutto il territorio nazionale.
Purtroppo i nostri politici non hanno mai fatto sistema con i loro colleghi meridionali,risultato
hanno sempre contato poco.Un paese povero può essere un mercato ricco se una commissione di
esperti affronta questo argomento in maniera integrale, cioè chiedersi cosa può esportare e cosa
può importare.Per esempio,vista la propensione all'aquisto dell'alimentare italiano nel mondo, perchè
non industrializzarsi in quel senso importado e lavorando prodotti agricoli di questi paesi per
poi rivenderli in tutti i mercati adiacenti e anche a quelli lontanissimi. In questo modo si
svilupperebbe ancora di più ,sia la puglia ed il salento ed i paesi d'origine delle merci importate.
Potremmo esportare articoli pregiati della moda salentina abbiamo delle eccelenze in questo
campo ,che se opportunamente stimolate e finanziate potrebbero fare molte cose.
Sono tante le cose che si possono fare, ma tutto questo può essere fatto solo se la classe politica
nostrana, cambia radicalmente il modo di fare politica.

Avatar
Nessuno - 25/09/2010
Ottimo lavoro, ottimo il montaggio.


Banner
Banner
Banner