Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 01:44

Energy Drink: due casi sospetti di morte in Francia

Energy Drink: due casi sospetti di morte in Francia

Italia - Dalla Francia rimbalza una notizia che riporta l’attenzione sull'uso delle cosiddette bevande energetiche. L'interesse sarebbe stato acceso a causa della morte di due persone per un attacco di cuore dopo aver bevuto una di queste bevande.

La prima bevanda energetica nel senso attuale del termine sarebbe nata nel Giappone negli anni sessanta: la lipovitan. Negli ultimi anni hanno però hanno preso piede in maniera esponenziale, soprattutto a seguito della messa in commercio di un prodotto ormai notissimo tra giovani e meno giovani: la Red Bull.

In Italia sono molti anni ormai che circola la Red Bull, ma in Francia la vendita è stata autorizzata soltanto nel 2012, poichè fino ad allora era stata proibita da una relazione dell'AFSSA. Infatti, dopo una serie di esperimenti i ricercatori avevano osservato "effetti negativi neuro-comportamentali" sui topi da laboratorio.

Nonostante alcuni dubbi, dopo la messa in commercio tali bevande si sono diffuse in maniera esponenziale ed il mercato appare ancora in forte espansione.

Gli effetti di queste bibite sono semplici da spiegare: sono destinate a fornire energia al consumatore utilizzando alcuni tipi di sostanze stimolanti, ma attenzione a non confonderle con le bevande energetiche destinate agli atleti, i quali invece, dopo gli intensi sforzi fisici hanno bisogno di tutti quei minerali, essenziali per la reidratazione di sali e calorie.

Chiaramente queste bevande non contengono nessun prodotto miracoloso. Sono composte principalmente di zucchero, di sostanze stimolanti come la caffeina, taurina e glucuronolattone. L'energia che percepisce il consumatore deriva principalmente dallo zucchero e dalla caffeina che compongono le bevande. Esse contengono infatti, 8 grammi di caffeina per dose. Tuttavia, come è noto la caffeina è uno stimolante che consumato in dosi elevate, può essere dannoso.

Per quanto riguarda la taurina, l'aminoacido naturalmente presente nel corpo, questo è uno degli ingredienti che solitamente compone tutte le bevande in commercio con un contenuto dieci volte più concentrato proprio in quelle più famose. Ed i suoi effetti sul corpo e la salute umana sono ancora sconosciuti.

Riguardo agli effetti collaterali ad oggi non è dato sapere un granchè, se non che l'Agenzia per la sicurezza alimentare francese ha comunicato mercoledì scorso di aver ricevuto la segnalazione di due casi di morte per infarto in connessione con il consumo di bevande energetiche e che quindi al momento le indagini sarebbero in corso.

Dal 2008 infatti sono stati segnalati 24 casi di effetti collaterali: effetti al cuore come tachicardia; effetti neurologici come crisi di epilessia, tremore e vertigini; ed effetti psichiatrici come ansia, agitazione e stato di confusione.

Paola Errico


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner