Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 21 ottobre 2017 - Ore 08:37

Aumento costi delle bollette: come fare ad eliminarli?

Aumento costi delle bollette: come fare ad eliminarli?

Lecce - Purtroppo gli italiani se n'erano già accorti!Da dieci anni a questa parte, le bollette della luce sono arrivate alle stelle, diventando sempre più insostenibili per le famiglie.

In particolare i costi per l'energia elettrica mensile sono aumentati di circa 177 euro.
Di chi è la colpa di tali rincari? C'è chi dice che sia delle fonti fossili, ovvero dalla totale dipendenza della nazione a queste materie prime che hanno registrato aumenti da record mentre sulla bilancia delle fonti di approvvigionamento energetico quelle rinnovabili pesano solo per il 13%.

Purtroppo l'Italia è un paese che non possiede giacimenti rilevanti di gas, petrolio e carbone, e questo ci costringe ad importarne ben il 97% della domanda, cosa che fa aumentare i costi d'importazione

Le ricette per tagliare i costi delle bollette sono sia di natura strutturale come ha tenuto a precisare la stessa associazione ambientalista che aggiunge Giovanni D'Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori e fondatore dello "Sportello dei Diritti", che di natura personale o familiare.

Per quanto riguarda le prime, lo Stato si deve impegnare in una seria politica di sviluppo delle vere rinnovabili. Una scelta definitiva e chiara che veda sostituire gradualmente le fossili con energia prodotta dal sole, vento, acqua e geotermia, permetterebbe di abbattere radicalmente l'importazione e la produzione delle prime. Legambiente ha parlato anche di biomasse, ma lo "Sportello dei Diritti" dissente da questa prospettiva perché si tratta di fonti che comunque producono delle combustioni inquinanti per l’ambiente e poi non sono delle vere e proprie rinnovabili.

Un altro step di sistema è quello di eliminare costi aggiuntivi tra i quali c'è una serie di oneri che siamo costretti a pagare per la messa in sicurezza dei siti nucleari, per i regimi tariffari speciali alle Ferrovie, ma anche tutti i sussidi legati alle fonti assimiliate e quindi inceneritori e raffinerie.
Un altro importantissimo passaggio che tarda ad arrivare è quello di garantire una seria concorrenza nel mercato elettrico.

Ma è nelle case e nelle aziende che dovrebbe attuarsi un piano di risparmio energetico contro gli sprechi. Forme d'incentivazione generalizzate al risparmio potrebbero essere costituite da premi che si ritrovano in bolletta in caso di abbattimento dei consumi.

Daniela Coluccia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner