Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 01:08

Inflazione: rallenta la corsa del carrello della spesa

Inflazione: rallenta la corsa del carrello della spesa

Italia - La Confederazione Italiana Agricoltori commenta i dato diffusi oggi dall'Istat: prezzi al consumo a maggio al 3,2 per cento, ma per il paniere dei prodotti più acquistati rincari del 4,3 per cento. Restano alti i listini dei carburanti, con effetti anche sugli alimentari, ad esclusione della verdura fresca, che rimane “super-conveniente”. Ora l’aumento di due cent al litro sulle accise dei carburanti ridurrà ancora di più la capacità di spesa delle famiglie.

"Il carovita pesa come un macigno sui bilanci delle famiglie", commenta la Cia, "Anche a maggio. Perché se è vero che nel mese è rallentata la corsa del “carrello della spesa”, passando dal 4,7 per cento tendenziale di aprile al 4,3 per cento di oggi, è anche vero che resta comunque su valori altissimi, parecchio superiori anche rispetto al tasso d’inflazione (3,2 per cento). Vuol dire che i consumatori continuano a dover svuotare il portafoglio per fare il pieno alla pompa o andare al supermercato".

Restano assolutamente convenienti, secondo la Cia, i prodotti prettamente agricoli, e questo nonostante le difficoltà del settore: i prezzi della verdura fresca calano del 3,3 per cento congiunturale e dell’1,7 per cento tendenziale; quelli della frutta salgono sì del 6,1 per cento rispetto ad aprile (quando erano crollati di 3 punti percentuali) ma restano in flessione del 3,4 per cento rispetto a un anno fa.

"Ma se i prezzi continueranno a salire, le famiglie non torneranno a riempire le buste della spesa", sottolinea la Cia, "e i consumi alimentari, crollati del 2 per cento, non si riprenderanno. Già ora oltre la metà degli italiani (il 53 per cento) fa la spesa ricorrendo a sconti, promozioni commerciali e offerte speciali, mentre ben due famiglie su cinque comprano quasi esclusivamente nei discount. Senza contare che le ultime misure del governo, con l’aumento di 2 centesimi al litro delle accise sui carburanti, rappresentano un’ulteriore stangata per gli italiani, che ridurrà ancora di più la capacità di spesa e allungherà i tempi di ripresa dell’economia".




Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner