Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 17:39

Le dichiarazioni di Buonerba dopo il carcere

Le dichiarazioni di Buonerba dopo il carcere

Lecce - Massimo Buonerba, ex consulente giuridico dell'ex sindaco di Lecce Adriana Poli Bortone, è tornato libero ieri mattina, dopo tre mesi di carcere.
Buonerba infatti si trovava in carcere dal 13 dicembre scorso, per l'inchiesta della Procura leccese sulla realizzazione dei filobus, l'uomo è stato scarcerato su disposizione del gip Antonia Martalò per colpa della scadenza del termine di 90 giorni della custodia cautelare.
Buonerba fu accusato inizialmente di concussione, poi di corruzione per una presunta tangente di 659.000 euro.

Subito dopo il carcere, Buonerba è apparso molto provato dall'esperienza, segnato nel fisico e nell'abbigliamento, è infatti apparso sciatto, trascurato, angosciato e scarnito nel volto.

Buonerba non si è espresso sull'inchiesta, se non con un: "Sono stato scarcerato per decorrenza dei termini", "Per il prosieguo dell'inchiesta sono sereno".

Per quanto riguarda il suo malore, ha dichiarato: "Sono stanco, ora voglio solo curarmi", "con il cuore non si scherza, farò un controllo completo e diversi accertamenti per verificare le effettive condizioni di salute".

La Procura però va avanti, ci sono altri sei mesi di indagini per l'inchiesta sui conti in Svizzera e per le presunte mazzette sui filobus.

Il procuratore Cataldo Motta ha incontrato nei giorni scorsi a Lugano in Svizzera il procuratore federale Pierluigi Pasi, dalle prime indiscrezioni pare che la magistratura elvetica abbia già consegnato a Motta la documentazione richiesta relativa alle operazioni eseguite presso le banche Kbl e Pkb di Lugano, dove sarebbero stati depositati in due conti rispettivamente di circa due milioni di euro e 800mila euro, riconducibili all'indagato Buonerba.

Dalle indagini risulta anche che Buonerba abbia eseguito come consulente giuridico dell'ex sindaco Adriana Poli Bortone, un'operazione di un contratto di leasing sottoscritto dal comune di Lecce per l'acquisto dei Palazzi di Via Brenta.

Gli inquirenti stanno indagando per appurare se Buonerba abbia intercettato l'acquisto, per ricevere qualche utilità dai beneficiari della truffa.

Daniela Coluccia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner