Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 11:43

Aumento dei costi a discapito dell'agricoltura

Aumento dei costi a discapito dell'agricoltura

Italia - L'Istat ha diffuso nella giornata di oggi il rapporto sul Pil e sulla crescita dei costi che grava sull'agricoltura.

La Cia ha commentato: "La lieve ripresa congiunturale non serve a risollevare il comparto: ancora troppi problemi condizionano le imprese e soffocano lo sviluppo, a partire dal caro-gasolio. "No" all’Imu: con il suo arrivo la situazione dei produttori diventerebbe insostenibile".

Nonostante la lieve ripresa, un +0,5 per cento, la situazione dell’agricoltura resta molto critica anche nell’ultimo trimestre dell’anno, come dimostra il calo netto del 2 per cento.

Questo è quanto afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, commentando il rapporto dell’Istat sui conti economici trimestrali.

Le cause sono un insieme di fattori, strutturali e non solo, che hanno bloccato il lento processo di ripresa che si era avviato tra la metà del 2010 e l’inizio del 2011, riportando indietro la situazione, soffocando la vitalità e l’energia delle aziende.

Costi produttivi record, redditi sempre più "tagliati", prezzi sui campi non remunerativi, burocrazia "elefantiaca". Problemi che avrebbero bisogno di interventi mirati e che invece nel corso del 2011 si sono ulteriormente acuiti.

Soprattutto il "caro-gasolio" ha contribuito a far schizzare in alto le spese degli imprenditori agricoli: nel complesso dei dodici mesi i costi di produzione sono cresciuti, infatti, del 6,3 per cento, con aumenti record per energia e lubrificanti (+13,2 per cento), concimi (+15,8 per cento), mangimi (+10,6 per cento) e sementi (+5,8 per cento).

La conseguenza è stata che nel 2011 gli agricoltori hanno di fatto prodotto in perdita, anche perché all’aumento dei costi produttivi vanno aggiunte le spese contributive, previdenziali e burocratiche e anche gli effetti catastrofici di eventi come l’allarme E.coli o "batterio killer" (con un crollo delle vendite di ortofrutta e danni al settore per quasi 200 milioni di euro) e le alluvioni soprattutto in Liguria e Toscana (con campagne devastate, colture allagate e stalle e cascine crollate).

Continuando così, migliaia di imprese agricole rischiano di non sopravvivere e di uscire dal mercato. Anche perché nel 2012 -evidenzia la Cia- i costi aziendali potrebbero salire ancora, e in maniera esponenziale, se il governo va avanti sull’Imu: una sorta di "patrimoniale in campo" che si abbatterebbe per tre volte sul settore, tassando i terreni, i fabbricati rurali e i beni strumentali connessi all’attività agricola.

Ma l’agricoltura è la "dispensa del Paese", non si può tartassarla di oneri e balzelli, soprattutto quando sono ingiusti come nel caso dell’Imu, che va a colpire strumenti di lavoro come la terra o le stalle o i rimessaggi degli attrezzi. Piuttosto ci sarebbe bisogno -conclude la Cia- di misure a sostegno del settore primario, di un nuovo progetto di politica agraria per dare prospettive concrete ai produttori in termini di sviluppo, valorizzazione e competitività.

Daniela Coluccia


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner