Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 20 ottobre 2017 - Ore 08:53

"Propecia", polemica per il farmaco anticalvizie

"Propecia", polemica per il farmaco anticalvizie

Italia - Una polemica è scattata a proposito del famoso farmaco anticalvizie "Propecia".

Copiose le denunce giunte da parte di pazienti che hanno lamentato l'impotenza causata dall'utilizzo del farmaco e di altri effetti collaterali irreversibili.

Giovanni D'Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale "Tutela del Consumatore" di Italia dei Valori e fondatore dello Sportello dei Diritti, ha affermato: "Forse è meglio una testa pelata a sentire la notizia che proviene dalla Francia . Il rischio era già noto e dimostrato da alcuni test. Presentato come miracoloso per l'abbattimento della calvizie, è emerso da denunce di cittadini francesi che causa l'impotenza sessuale. Mentre però i medici sostengonpo la reversibilità della conseguenza, le numerose denunce insospettiscono".

"La molecola del Propecia, la finasteride, blocca l'azione di un ormone maschile, il testoterone, causando l'aumento della calvizie ma il conseguente effetto collaterale del blocco del testosterone consisterebbe proprio in un calo della libido" - spiega D'Agata -  "E' stato intervistato sull'argomento un medico francese, il dott. François Desgrandchamps, il quale non si è sorpreso della notizia ed ha anzi, confermato la sua veridicità. Stando alle parole il medico francese, infatti, gli urologi utilizzano questa molecola nella dose massima consentita per trattare l'ipertrofia prostatica con successivo rischio di diminuzione della libido e impotenza, conseguenze considerate reversibili. Tuttavia, secondo l'esperto, i fiumi di denunce rivelerebbero un valore scientifico da non sottovalutare visto che tra le conseguenze non è da escludere il cancro alla prostata qualora il medicinale dovesse essere utilizzato in dosi molto elevate".

Infine conclude Giovanni D'Agata: "L'Agenzia francese (Afssaps) che ha lo scopo di vigilare sulla sicurezza dei farmaci ha, intanto, rassicurato tutti confermando la reversibilità degli effetti collaterali, tuttavia non bisogna sottovalutare i pericoli secondari".

Daniela De Angelis


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner