Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Mercoledì, 18 ottobre 2017 - Ore 05:54

Cia, ottimo lavoro del Ministro Catania

Cia, ottimo lavoro del Ministro Catania

Italia - La Confederazione Italiana Agricoltori è intervenuta sulle modifiche apportate al decreto legge sulle liberalizzazioni dal Senato definendo positivo il lavoro effettuato dal Ministro Mario Catania.
La Cia sostiene da sempre che occorre necessariamente migliorare i rapporti tra il mondo produttivo agricolo e la Grande distribuzione organizzata. Sarebbe un modo per rendere più trasparenti i meccanismi di formazione dei prezzi, accelerare i pagamenti, evitare speculazioni ed eccesso di posizioni dominanti sul mercato.
"Il provvedimento predisposto dal ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali Mario Catania e contenuto nel decreto sulle liberalizzazioni", afferma la Confederazione, "recepisce, nonostante le modifiche apportate nella discussione parlamentare, alcuni elementi della proposta di legge di iniziativa popolare promossa dalla Confederazione".
"Con la proposta di legge", continua, "vogliamo dare risposte serie e puntuali, rafforzando il ruolo dell'agricoltura e venendo incontro alle nuove esigenze dei cittadini. E la misura predisposta dal ministro Catania va in questa direzione".
La Cia, però, evidenzia qualche perplessità per ciò che riguarda la possibilità di affitto dei terreni agricoli di proprietà del demanio, anche se non mostra netta contrarietà alla misura. Ribadisce che la vendita rappresenta un'opportunità significativa per i giovani purché si rispettino tre condizioni imprescindibili: la destinazione agricola per contrastare l'assalto della speculazione, la trasparenza nell'assegnazione per evitare infiltrazioni della criminalità organizzata, privilegiare i giovani agricoltori che possono così costruire un futuro imprenditoriale. Elementi contenuti nel provvedimento predisposto dal ministro Catania.
L'affitto, per la Cia, non è una soluzione efficace anche perché, in alcuni casi, potrebbe far venire meno la possibilità al giovane di acquistare il bene terra sul quale poter progettare qualcosa in prospettiva futura.
A ciò si deve aggiungere che questi terreni del demanio (circa 350 mila ettari) in tutti questi anni hanno vissuto nel completo abbandono e non ne è stato fatto alcun uso agricolo.
Se l'operazione della vendita sarà condotta con rigore, può dare un duplice rilevante effetto: assicurare proprietà, produzione e reddito all'agricoltore e contribuire alla difesa e al riassetto del territorio.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner