Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 03:55

10 febbraio: Giorno del Ricordo

10 febbraio: Giorno del Ricordo

Italia - Il 10 febbraio si celebra la Giornata del ricordo, in memoria delle vittime delle foibe. La maggior parte degli italiani non conosce ancora il termine foiba e nemmeno il periodo storico.

Tra l'ottobre del 1943 e il maggio del 1945, più di cinquemila italiani dell'Istria, Trieste e del Venezia Giulia, vennero uccisi dai partigiani comunisti di Tito. Uomini e donne, anziani e bambini bastava essere italiani per essere catturati, imprigionati e successivamente gettati vivi nelle foibe, cavità carsiche. Solo trecentocinquantamila italiani riuscirono a salvarsi ma scelsero l'esilio dall'Italia.

Per più di cinquant’anni questa triste pagina della storia è stata sepolta dallo Stato italiano in nome dell'amicizia con l'ex Jogoslavia di Tito.
Con la fine della guerra fredda, negli anni 90, è nata la necessità di rendere onore a tutte quelle vittime uccise, solo perché italiane.

Per questo motivo: «La Repubblica riconosce il 10 febbraio quale "Giorno del ricordo" al fine di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale. Nella giornata [...] sono previste iniziative per diffondere la conoscenza dei tragici eventi presso i giovani delle scuole di ogni ordine e grado. È altresì favorita, da parte di istituzioni ed enti, la realizzazione di studi, convegni, incontri e dibattiti in modo da conservare la memoria di quelle vicende. Tali iniziative sono, inoltre, volte a valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell'Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi, negli anni trascorsi e negli anni presenti, allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all'estero. »

Manuela Melissano


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner