Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 03:04

Più disoccupati più criminalità

Più disoccupati più criminalità

Salento - Sempre più alto l'allarme criminalità in Puglia.
Aumentano i furti e le rapine a causa della mancanza di lavoro.
Questo il quadro rappresentato al Ministro dell'Interno, Annamaria Cancellieri, durante il vertice svoltosi ieri presso la procura di Bari, da parte dei prefetti delle province del Salento.

Il Ministro Cancellieri si è presentato in Puglia per documentarsi sul sistema socio economico e sul rischio di infiltrazioni criminali in Puglia.
A Lecce il dato è preoccupante ed il prefetto di Lecce,  Giuliana Perrotta, ha sostenuto che "il tasso di disoccupazione è al 17 per cento, che diventa del 29,9 per cento per i giovani fino a 35 anni e del 47-48 per cento per i giovanissimi nella fascia di età tra i 18 ed i 24 anni".

All'ottavo posto la disoccupazione giovanile in provincia di Lecce.
La problematica è da ricollegarsi al 2004, in cui nella provincia di Lecce emerse un miglioramento degli indici di crescita dell'occupazione rispetto al dato regionale e nazionale.
Inversione di rotta c'è stata nel 2009, in cui gli indici occupazionali del Salento risultavano al di sotto rispetto alle province pugliesi.

Il prefetto Perrotta ha così spiegato: "L'accesso al credito determina situazioni di difficoltà per le imprese che possono aprire varchi per l'infiltrazione della criminalità organizzata e per il ricorso a prestiti con tassi da usura. Il nostro tentativo è di costruire rapporti tra il sistema di credito e le aziende ed è costante il lavoro per permettere che le amministrazioni locali garantiscano nel più breve tempo possibile i pagamenti a imprese che rischiano il fallimento, pur in presenza di crediti consistenti che non riescono a incassare".

Il prefetto di Lecce ha, inoltre, segnalato elementi, già portati alla luce nelle relazioni presentate alla Corte d'Appello sabato scorso. In queste carte è attestato l'aumento di furti e rapine; del numero di sbarchi clandestini; dell' aumento della criminalità organizzata nella gestione delle squadre di calcio partecipanti a tornei minori.

Anche il prefetto di Brindisi "Nicola Prete" perseguendo la stessa linea ideologica, ha poi affermato: " Per la nostra generazione, trenta o quaranta anni fa, era possibile avere qualche certezza su un posto di lavoro, pur tra tante difficoltà. Oggi il futturo è buio e qualche giovane può pensare a qualche escamotage per procurarsi denaro".

Daniela De Angelis


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner