Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 18 novembre 2017 - Ore 00:11

Musicarterapia, integrazione di diversità

Musicarterapia, integrazione di diversità

Lecce - Si è tenuta questa mattina, nella sala Giunta di Palazzo Carafa, la conferenza di presentazione dell'iniziativa "Musicarterapia, Globalità dei Linguaggi".

Alla conferenza hanno partecipato il consigliere alle politiche sociali del Comune di Lecce, Roberto Martella, la direttrice della Scuola di Musicarterapia di Roma, Stefania Guerra Lisi, e la coordinatrice della Scuola di Musicarterapia nella Globalità del Linguaggio di Lecce, Rita Cappello. 

L'iniziativa, patrocinata dal Comune di Lecce e dall'Ordine dei Medici della Provincia di Lecce, ha lo scopo di valorizzare, attraverso la ricerca  e la valorizzazione, l'Uomo e le sue infinite potenzialità attravero l'Arte. 

L'arte è un'autoterapia. L'arte porta alla cura e al conoscimento della parte più profonda di sè stessi, attraverso l'interpretazione della simbologia artistica che permette di scorgere la storia dell'uomo, a qualunque età e in qualunque condizione esistenziale, aprendosi ad una sempre più crescente sensibilità sociale. 

Sorretta da questi principi, quest'anno la Scuola Nazionale di Musicarterapia sceglie Lecce per la sua annuale visita d'arte. 

L'iniziativa si articola in tre week end formativi alla scoperta delle bellezze storico-architettoniche del nostro Salento. Prima tappa sarà la visita presso la Cattedrale di Otranto sabato 21 gennaio e prevederà un percorso all'insegna dell'interpretazione della simbologia rappresentata nel mosaico dell'Albero della Vita; la seconda tappa sarà a  Lecce e includerà la visita al laboratorio tradizionale della cartapesta e il percorso trascendentale attraverso le chiese della città di Lecce. Infine, importante tappa conclusiva alle Grotte di Castellana, con un percorso unico in Italia accessibile anche a persone con handicap motori. Non si tratterà della solita e tradizionale visita alle grotte, ma di un percorso di sinestesia, in cui i ragazzi verranno a contatto con le proprie percezioni sensoriali: come si percepisce il buio o la perdita del tempo in maniera proporzionale alla profondità.

Per info e iscrizioni alla visita d'arte: cell.3318907129; info@centrogdl.org; www.centrogdl.org

Daniela De Angelis


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner