Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 18 agosto 2017 - Ore 09:08

Emissioni Ilva: continua il "pressing" di Mazza (IDV)

Emissioni Ilva: continua il "pressing" di Mazza (IDV)

Salento - Il consigliere regionale de l'Italia del Valori, Patrizio Mazza, continua il "pressing" sulla questione ambientale del territorio ionico e sull'impatto della grande industria sulla qualità della vita della popolazione residente. Alle dichiarazioni del Presidente Vendola circa le emissioni di diossina Ilva, Mazza risponde con tono favorevole circa la legge regionale antidiossina, dal momento che è possibile così incidere sul controllo delle emissioni di diossina.

E sostiene:"Accade che a Taranto vengono diagnosticati tumori devastanti ed inusuali proprio per l'età in cui si manifestano, come quello da me conosciuto di una ragazza di 30 anni, che abita a Tamburi, ammalatasi di una grave forma di mieloma, che scientificamente si amnifesta nella terza età. Accade che, sebbene anche il fratello abbia manifestato tale malattia morendo a 48 anni, posso permettermi di affermare che non si può certo parlare di familiarità della malattia visto e considerato che i relativi genitori sono vivi e vegeti. I suddetti ragazzi sono nati sotto le ciminiere della grande industria e che la genetica, se costantemente insidiata dagli inquinanti di cui l'ambiente è intriso, manifesta il cosiddetto danno genotossico".

E continua sostenendo una non riduzione dell'inquinamento e ad un impoverimento e perdita di possibilità di lavoro e sviluppo per molti altri settori e comparti produttivi.

Mazza, rivolgendosi al Presidente della Puglia, lo esorta a prestare più attenzione all'economia reale della provincia ionica rappresentata da un agroalimentare ormai in crisi, anche per merito della grande industria, della zootecnica ormai inesistente per via dell'abbattimento di tutti i capi di ovini e caprini contaminati da diossina e, per finire, dalla miticoltura, un tempo nostro fiore all'occhiello, attualmente in fermo tecnico sanitario.

Daniela De Angelis


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner