Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 19 agosto 2017 - Ore 14:55

La voce di chi non ha voce: racconti a 4 zampe!

La voce di chi non ha voce: racconti a 4 zampe!

Lecce - Nuovo appuntamento su FuturaTv.it con l'imperdibile rubrica "a quattro zampe", nata dalla collaborazione tra la nostra redazione e le volontarie del canile sanitario di Lecce. Ad accompagnarci in questo viaggio alla scoperta di tante storie interessanti e coinvolgenti dei nostri amici animali, sarà Anna Pierri, volontaria dell'Associazione Nuova Lara che da anni è impegnata nel non semplice compito di gestione del canile. Un lavoro importante, frutto dell'amore verso gli animali e troppo spesso sottovalutato da parte di chi non conosce tale realtà e si lascia influenzare da luoghi comuni da sfatare. Proprio da ciò, l'esigenza da parte delle volontarie di far luce su una così fondamentale attività, subito raccolta da FuturaTv.it, da sempre particolarmente sensibile all'argomento. Nasce così "La voce di chi non ha voce: racconti a 4 zampe!", rubrica a cura di Anna, che oggi vi descriverà le emozioni di un anno in canile:

"Era esattamente un anno fa quando, varcata la soglia della porta principale, mi sono ritrovata in questa dimensione completamente nuova. Ricordo che quel giorno ero felicissima: amo i cani in modo smisurato da quando sono nata, da quando ancora non sapevo nemmeno camminare e già mi accelerava il battito cardiaco non appena vedevo una coda scodinzolante! L’emozione che mi trasmettono è un misto di estrema gioia, felicità, tenerezza, forza e purezza, parole forse banali ma dal contenuto denso. Ho iniziato questo cammino con la consapevolezza che non sarebbe stato facile: certo, di situazioni difficili se ne vedono, di cani che soffrono anche, e molti pensano che sia questa la cosa più dolorosa e difficile da gestire, per chi vive la realtà di un canile ogni giorno. Beh, a mio parere non è propriamente questo il “difficile”, o meglio, non solo…la parte più complicata è gestire tutte le emozioni, senza lasciare che travolgano la tua vita, con la lucidità giusta per saper affrontare e superare ogni situazione nel migliore dei modi. La parte difficile è anche accettare che la nostra forza è limitata e che a volte l’amore da solo non basta, non è sufficiente. Difficile è trovare la forza di capacitarsi se qualcosa va male, non lasciare il tempo alle brutte sensazioni di prendere il sopravvento e agire, quando è il caso di farlo, nonostante tutto e tutti.  

I primi giorni in canile sono stati intensi e difficili, ricordo che la notte non prendevo pace e mi addormentavo spesso fra le lacrime, ma nulla, assolutamente nulla, avrebbe potuto smontare quelle bellissime sensazioni che mi dava il contatto con tutti quegli angeli…alcuni erano bruttini, altri arrabbiati, facilmente irritabili, strani, poco socievoli, dagli occhi spenti. Eppure, ognuno di loro per me era un mondo meraviglioso, un’esperienza unica che mi lasciava il segno, man mano che conoscevo la loro storia e il loro carattere. Così ho iniziato ad addentrarmi in questo mondo lentamente, osservando ed acquisendo da ogni cosa un insegnamento, vivendo situazioni nuove e difficili, cercando di dare il massimo contribuito nelle mie possibilità. Ho visto cani andare a casa felici, altri riprendersi dopo le cure, oppure, purtroppo, spegnersi lentamente e dovergli dire addio, accettare che non c’è speranza, che non si poteva fare di più è davvero frustrante. A volte mi è sembrato difficile, stressante, complicato, fuori dalla mia portata…ma mai, nemmeno per un attimo, ho pensato di mollare, non seriamente almeno. In questo anno ho imparato molte cose: “l’esperienza insegna”, ed in questo caso si può dire che ha insegnato e segnato e sicuramente continuerà a farlo. Il volontariato mi ha permesso di vedere le cose sotto una luce nuova, da una nuova prospettiva, mi ha donato occhi diversi attraverso cui guardare le cose, con cui osservare i dettagli rilevanti. Non è solo difficile, non è solo bello, è tutto!

É un vortice che ti assorbe e che se non riesci a gestire sovrasta e risucchia tutte le energie, ma se lo interiorizzi nel modo giusto, diventa il tuo nettare vitale. Tutto questo non sarebbe potuto accadere se non avessi avuto la possibilità di viverlo con le persone che ho conosciuto e, che mi hanno insegnato qualcosa, seppur senza darmi nessuna lezione: persone particolari, diverse, con difetti a volte discutibili ma indubbiamente meravigliose… ed io, non posso che ringraziarle, per avermi dato la possibilità di fare e di vivere tutto questo, per avermi accolta e aver “perdonato” le mie pecche dettate dalla ingenuità e dalla poca esperienza. Credo che il volontariato sia fondamentale e necessario in ogni canile e nessuno dovrebbe mai chiudere le porte a persone che, senza nessun ritorno, chiedono di donare tempo e impegno ai cani più sfortunati. Infine ringrazio nuovamente la mia associazione, perché permette tutto questo a chi, come me, ha voglia di intraprendere questo cammino. É passato un anno ed io non  sono più la stessa e anche se ho ancora tanto, tantissimo da imparare ne sono pienamente felice, perché ora più che mai non potrei mai vivere lontana da loro, senza donare il mio tempo a quei musetti pelosi e a quegli occhi pieni di purezza d’animo! Oggi soprattutto, non potrei mai vivere senza cercare, almeno nel mio piccolo, di “salvare” chi a sua volta mi salva ogni giorno e mi insegna cos’è la felicità!" 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner