Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 16:59

Sparkle, al via la produzione dei farmaci per la diagnostica tumorale

Sparkle, al via la produzione dei farmaci per la diagnostica tumorale

Casarano - Al via la produzione dei farmaci. L’Aifa, l’Agenzia italiana del farmaco, ha infatti autorizzato, con nota n.AM42_2015 del 18 marzo scorso, la Società Sparkle – Gruppo Acom, alla produzione di FDG, Fluoro Desossiglucosio, farmaco preziosissimo nella diagnostica Pet poiché in grado di evidenziare con estrema precisione la presenza di cellule tumorali nell’organismo, e di Rame64, nome commerciale cuprymina, capace di un link diretto, una volta penetrato all’interno della cellula, con il DNA.

“Dopo essere stata la prima azienda nella storia italiana ad aver ottenuto la registrazione europea di un nuovo farmaco, il Rame64 appunto”, afferma Gian Luca Valentini, responsabile scientifico del Progetto, “e dopo averlo presentato alla comunità scientifica nazionale e internazionale nel dicembre 2013, siamo oggi nelle condizioni di avviare la produzione grazie all’autorizzazione dell’Aifa. Un’autorizzazione che sancisce e conferma la rilevanza della nostra ricerca e l’accuratezza delle procedure messe in atto. Una notizia particolarmente rilevante per il territorio salentino e la Puglia dal momento che l’FDG è un prodotto già utilizzato negli ospedali per la diagnostica PET e dunque avere in loco una azienda di produzione è notevolmente importante”.

Come si ricorderà proprio il Rame64 era stato nel dicembre 2013 a Casarano al centro della giornata scientifica espressamente dedicata alla “Medicina Diapeutica: 64CuCl2”, ovvero quella nuova frontiera nella medicina oncologica, vera e propria rivoluzione per la diagnosi e la terapia, resa possibile dall’applicazione di una nuova tecnologia capace di consentire una fusione tra Diagnosi e Terapia grazie all’utilizzo di nuovi Radiofarmaci come il Rame64. In quell’occasione, grazie alla presenza delle Università di Catanzaro, Firenze, del Nuovo Ospedale di Bergamo, dell’Ut Southvestern Medical Center di Dallas, della Fondazione Pascale di Napoli, dell’Ospedale civile Santo Spirito di Pescara, dell’Istituto nazionale Tumori di Milano, le nuove applicazioni e l’avvio della sperimentazione furono presentate alla comunità scientifica, compresa la possibilità di eseguire con lo stesso farmaco una terapia mirata e precoce su tutta l’estensione della malattia e, grazie alla fusione tra Diagnosi e Terapia, ottenere una fusione tra Medicina e Matematica tale da calcolare, per ciascun paziente, con opportuni calcoli dosimetrici, l’esatta dose necessaria per distruggere le masse tumorali. 

“Legare diagnosi e terapia, e dosare micrometricamente la quantità di farmaco necessario a distruggere la massa tumorale è un eccezionale punto di svolta non solo per la ricerca medica e diagnostica, ma soprattutto per i pazienti oncologici e la loro qualità di vita”, affermò in quell’occasione Gianluca Valentini, Direttore scientifico del Progetto. “E’ il vero livello di personalizzazione della medicina, che da tempo vede impegnati nel mondo ricercatori, medici, scienziati. Con lo stesso farmaco, modificando la dose, e’ possibile effettuare la Diagnosi (con la PET ) e fare Terapia. Una terapia mirata e precoce su tutta l’estensione della malattia”.

Adesso, con l’avvio della produzione di FDG e Rame64, Sparkle entra finalmente nel vivo del progetto produttivo. Per il Salento, che si appresta a divenire punto di riferimento internazionale per la ricerca e la diagnostica tumorale, una piccola grande rivoluzione.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner