Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Venerdì, 24 novembre 2017 - Ore 15:57

#Amicia4zampe: Leucemia Felina, sintomi e prevenzione

#Amicia4zampe: Leucemia Felina, sintomi e prevenzione

Lecce - Nuovo appuntamento con la nostra rubrica settimanale "a 4 zampe", grazie alla quale potremo comprendere meglio il mondo dei nostri animali domestici, cercando di apprendere e di conoscere tutti gli strumenti necessari per capire e soddisfare le loro esigenze. Per far ciò, ci avvarremo dell'ausilio e dell'esperienza di medici veterinari, di professionisti del settore e di validi esperti in materia, i quali ci condurranno in questo viaggio alla scoperta di tutto ciò che può essere utile per prenderci cura dei nostri amici animali. Oggi, la dottoressa Rachele D'Amico, medico veterinario leccese, ci parlerà di Leucemia Felina.

"La leucemia felina o FelV è una malattia infettiva ad eziologia virale, molto diffusa tra i gatti e ad elevata mortalità. Il virus - afferma la dottoressa D'amico - si trasmette dai gatti infetti a quelli sani principalmente attraverso la saliva, con il leccamento reciproco o i morsi; questo può avvenire anche nelle fasi iniziali dell’infezione, quando ancora il gatto non manifesta alcun sintomo. Il virus FeLV può essere trasmesso anche con una trasfusione di sangue, quando il gatto donatore non è stato adeguatamente testato, ma questa modalità di contagio è estremamente rara, oppure durante la gravidanza. 

Il virus invade l’organismo, in particolare il midollo osseo, tessuto in cui si producono le cellule del sangue e quelle responsabili delle difese immunitarie. Il virus FeLV - continua - può ledere l’organismo del gatto in due modi: può causare direttamente lesioni di tipo tumorale, anemia e leucemie, oppure può danneggiare il sistema immunitario favorendo l’insorgenza di infezioni secondarie (stomatiti, infezioni respiratorie, intestinali, ecc) e di tumori. Stando ad alcune statistiche i gatti FeLV-positivi in media muoiono entro tre anni dalla diagnosi.

La diagnosi può essere eseguita rapidamente in ambulatorio con uno specifico test, che valuta anche la contemporanea presenza del virus dell’immunodeficienza felina (FIV) (non di rado le due malattie sono presenti contemporaneamente, aggravando ulteriormente lo stato di salute dell'animale). Non esiste una terapia specifica in grado di debellare l'infezione virale, ma si può prevenire l'insorgenza della malattia attraverso uno specifico vaccino, che si inizia a somministrare a partire dalle otto settimane di età, con un richiamo dopo 15-20 giorni e in seguito con un richiamo annuale. Si consiglia di vaccinare i gatti a rischio che possono venire a contatto con gatti non vaccinati: se un gattino vive esclusivamente in appartamento e non esce mai la vaccinazione è superflua; nei gatti liberi di girare all’aperto, invece, è altamente consigliabile, come è consigliata la sterilizzazione chirurgica per limitare la possibile esposizione ai gatti infetti attraverso le lotte e gli accoppiamenti. Prima di eseguire la vaccinazione, soprattutto nei gatti già adulti, si esegue il test per verificare che il gatto non sia già positivo, cosa che renderebbe del tutto inutile il trattamento vaccinale.

Il test può risultare falsamente negativo durante le prime fasi di incubazione della malattia, pertanto in caso di dubbio (per esempio  in caso di contatto con un gatto certamente positivo) l’esame va ripetuto dopo alcune settimane. Se in una casa in cui vivono più gatti uno risulta positivo, è consigliabile eseguire il test su tutti e vaccinare i gatti negativi. Questo virus - conclude - non è assolutamente in grado di causare malattia negli esseri umani, per i quali i gatti sieropositivi non rappresentano in alcun modo un rischio sanitario".

Per Info: Ambulatorio Veterinario Associato di Rachele D'Amico e Davide De Guz, via Gabriele Caiulo 12 (73100 - Lecce). Visite e chirurgia su cani, gatti ed animali esotici. E-mail: ambulatoriovetassociato@gmail.com, Dr.ssa Rachele D'Amico: 328-8766330/ Davide De Guz: 380-5165046. APERTO DAL LUNEDì AL VENERDì: ORARIO CONTINUATO DALLE 9.30 ALLE ORE 19.30. IL SABATO APERTO DALLE ORE 10 ALLE ORE 13.30.

#Amicia4zampe: Sei un veterinario, un educatore cinofilo, un addestratore, un allevatore o un semplice conoscitore del mondo dei nostri amici a 4 zampe e vorresti dire la tua? #FuturaTv ha pensato ad una nuova rubrica che fa per te! Se vuoi saperne di più contattaci sulla nostra pagina Facebook o al nostro indirizzo mail: info@futuratv.it. Se invece volete fare qualche domanda ai nostri veterinari o suggerirci un argomento da trattare nelle prossime settimane, scriveteci a info@futuratv.it. Vi aspettiamo!

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner