Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 17 agosto 2017 - Ore 21:30

#Amicia4zampe: cani e gatti anziani, ecco come prendersene cura

#Amicia4zampe: cani e gatti anziani, ecco come prendersene cura

Lecce - Torna anche oggi, l'appuntamento settimanale con la nostra rubrica "a 4 zampe", grazie alla quale potremo comprendere meglio il mondo dei nostri animali domestici, cercando di apprendere e di conoscere tutti gli strumenti necessari per capire e soddisfare le loro esigenze. Per far ciò, ci avvarremo dell'ausilio e dell'esperienza di medici veterinari, di professionisti del settore e di validi esperti in materia, i quali ci condurranno in questo viaggio alla scoperta di tutto ciò che può essere utile per prenderci cura dei nostri amici animali. Quest'oggi, la dottoressa Rachele D'Amico, medico veterinario leccese, ci darà qualche consiglio utile su come prenderci cura dei nostri amici a 4 zampe un po' in avanti con l'età.

"È normale che con il passare degli anni gli animali siano meno attivi e possano cambiare determinati atteggiamenti e abitudini di vita. In genere, cani e gatti sono considerati anziani dopo 8 - 12 anni di età. I gatti e i cani di piccola taglia tendono ad invecchiare più lentamente e vivono più a lungo rispetto ai cani di grandi dimensioni. La durata della vita dipende da molti fattori: il patrimonio genetico, buone cure (vaccinazioni, sterilizzazione, trattamenti antiparassitari), il trattamento tempestivo delle malattie, un’ottima dieta e un ambiente sicuro e salubre - afferma la dottoressa D'Amico. Grazie al miglioramento delle cure e ai progressi della medicina, oggi l’aspettativa di vita di cani e gatti è notevolmente aumentata, e non è insolito che un cane arrivi a  15-16 anni (a volte anche più nei cani di piccola taglia) o un gatto a 17-18, con le dovute eccezioni".

"Uno dei segni più comuni di invecchiamento è un rallentamento generale dell’attività. Il cane ci mette di più ad alzarsi da una posizione sdraiata, e salire le scale non sarà così facile come una volta. Anche problemi di vista e udito sono comuni nei cani anziani. Il gatto può far fatica a saltare su sedie, poltrone e, inoltre, tende a dormire di più nell'arco della giornata".

Ecco, quindi, alcuni suggerimenti utili della dottoressa Rachele D'Amico, al fine di garantire ai nostri animali una vita lunga e sana: "Portateli dal veterinario almeno ogni sei mesi per una visita di controllo, anche se non stanno male. Per garantire che i problemi di salute vengano rilevati prontamente si devono eseguire periodicamente esami del sangue e delle urine; se vengono rilevate anomalie a carico del cuore, come ad esempio un soffio, è indicato eseguire radiografia ed ecocardiogramma. Fornite ai compagni a quattro zampe alimenti della miglior qualità possibile: con l’invecchiamento, il tasso metabolico dei nostri animali rallenta fino al 30%, pertanto hanno bisogno di meno cibo e con caratteristiche differenti. In certi casi il veterinario può prescrivere degli integratori alimentari. Per molti problemi di salute esistono diete specifiche, ad esempio per problemi articolari, insufficienza renale, problemi digestivi. Evitate che il cane o il gatto ingrassino: l’obesità predispone a molti problemi di salute e abbrevia la durata della vita. Un cane obeso vive mediamente due anni di meno di un cane in linea. Fate svolgere loro una costante attività fisica, sempre in rapporto allo stato di salute. Curate la salute dentale: se la bocca è in cattivo stato (gengivite cronica e infezioni) entrano nel circolo sanguigno batteri che danneggiano cuore e reni. È un’utilissima profilassi spazzolare regolarmente i denti del cane e far eseguire una detartrasi quanto il veterinario la consiglia. Prendetevi cura del mantello: le sue condizioni sono un buon indicatore dello stato di salute generale. Un pelo secco, opaco, che cade, è un segno di cattiva salute. Se il gatto non si prende cura del mantello, che appare infeltrito o opaco, può darsi che non stia bene. Fate regolarmente la prevenzione della filariosi cardio-polmonare: è una malattia che causa problemi cardio-circolatori e che andrebbe ad aggravare un quadro clinico già compromesso in un cane anziano. Controllate regolarmente le unghie: negli animali anziani esse tendono a consumarsi di meno e possono crescere tanto da penetrare nei polpastrelli, causando ferite e infezioni (se non siete in grado di accorciarle, fatelo fare dal Veterinario!)".

Ecco, poi, alcuni campanelli d'allarme che, se notati, richiedono una visita veterinaria:

"Un’improvvisa perdita di peso; 

Una forte diminuzione dell’appetito;

Un aumento dell'appetito, senza aumento di peso (può indicare la presenza di diabete); 

Diarrea o vomito (se durano da più di un giorno, possono essere un segno di molti problemi);

Un aumento della sete, senza un cambiamento nel livello di attività fisica, o l'aumento della produzione di urina (possono indicare insufficienza renale o epatica, diabete o altri problemi);

Una minor resistenza agli sforzi fisici  (è normale con il passare gli anni, ma può anche essere un segno di malattie del cuore o dei polmoni; se l’animale rimane insolitamente a corto di fiato per uno sforzo limitato, richiedete subito un controllo; se risulta tutto normale, riducete il livello di attività);

Tossire e ansimare in modo eccessivo da parte dell'animale può indicare una patologia cardiaca;

Difficoltà ad alzarsi da terra, o altri problemi a muoversi (possono indicare un'artrite: il veterinario può consigliare come alleviare il disagio del cane o del gatto utilizzando antinfiammatori, modificazioni della dieta, integratori specifici che aiutino le cartilagini articolari);

Una diminuzione di vista e udito (è normale nei cani anziani, anche se a volte si può intervenire quando il problema diventa fortemente invalidante);

La comparsa di noduli, masse e tumefazioni (può rappresentare la comparsa di tumori, particolarmente frequenti negli animali anziani. Prima si interviene alla loro asportazione, maggiori sono le possibilità di guarigione)".

E ancora: "Cambiamenti comportamentali che si possono vedere nel cane anziano comprendono: 

Ansia da separazione: si può notare che quando si lascia il cane da solo, diventa distruttivo o abbaia o piagnucola o sporca in casa;

Sensibilità ai rumori: forti rumori, come i temporali, che prima non disturbavano il cane ora possono spaventarlo;

Lamenti eccessivi: possono essere dovuti alla perdita di udito o all’ansia da separazione;

Aggressività insolita: può essere dovuto a dolori articolari, ad altri problemi di salute, all'insofferenza verso persone nuove o a modificazioni dell’ambiente; spesso i cani anziani non amano i cambiamenti.

Confusione, mancanza di attenzione, disorientamento.

Girare in circolo, abbaiare senza motivo, disinteresse all’ambiente.

Sporcare in casa

Comportamentali insoliti nel gatto anziano come nervosismo, ipereccitabilità, fame eccessiva possono essere causati da un disturbo della tiroide, l’ipertiroidismo".

L'intervento della dottoressa D'Amico si conclude con un'esortazione alla tempestività, fattore determinante per curare al meglio i nostri amici animali: "Se l’animale presenta uno di questi comportamenti anormali, consultate subito il Veterinario. Oggi vi sono molti farmaci che possono aiutare gli animali anziani, che aiutano l’attività cerebrale e l’attenzione, alleviano i dolori articolari, migliorano la funzionalità cardiaca, epatica e renale". 

Per Info: Ambulatorio Veterinario Associato di Rachele D'Amico e Davide De Guz, via Gabriele Caiulo 12 (73100 - Lecce). Visite e chirurgia su cani, gatti ed animali esotici. E-mail: ambulatoriovetassociato@gmail.com, Dr.ssa Rachele D'Amico: 328-8766330/ Davide De Guz: 380-5165046. APERTO DAL LUNEDì AL VENERDì: ORARIO CONTINUATO DALLE 9.30 ALLE ORE 19.30. IL SABATO APERTO DALLE ORE 10 ALLE ORE 13.30.

#Amicia4zampe: Sei un veterinario, un educatore cinofilo, un addestratore, un allevatore o un semplice conoscitore del mondo dei nostri amici a 4 zampe e vorresti dire la tua? #FuturaTv ha pensato ad una nuova rubrica che fa per te! Se vuoi saperne di più contattaci sulla nostra pagina Facebook o al nostro indirizzo mail: info@futuratv.it. Se invece volete fare qualche domanda ai nostri veterinari o suggerirci un argomento da trattare nelle prossime settimane, scriveteci a info@futuratv.it. Vi aspettiamo!

La Redazione


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner