Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Sabato, 21 ottobre 2017 - Ore 08:33

Tagliati sette collegamenti ferroviari nel Salento, la protesta delle istituzioni

Tagliati sette collegamenti ferroviari nel Salento, la protesta delle istituzioni

Salento - I tagli del Governo non trascurano nessun settore e Trenitalia, di rimando, sopprime alcune corse ferroviarie, sette nel Salento.

Dal 12 dicembre verranno cancellati sette treni collegati con Lecce. I sindacati sono già sul piede di guerra e preparano le prime proteste, mentre sul versante istituzionale il primo cittadino di Lecce afferma con tono deciso: "Ancora una volta la Puglia e il Salento in particolare vengono penalizzati da decisioni scellerate adottate dai vertici di Trenitalia. I paventati "tagli" di sette linee a lunga percorrenza rischiano di dividere il Paese in due, isolando sempre di più il Salento dal resto della Penisola. E' in atto una vera e propria secessione ferroviaria. A ciò deve aggiungersi una drastica riduzione delle risorse economiche destinate al trasporto locale (75%) che potrebbe provocare il blocco delle attività e la crisi del settore".

"Il nostro territorio", continua Perrone, " già gravemente danneggiato nel corso degli anni da numerose cancellazioni di treni e colpito da infiniti disservizi, non può restare sordo di fronte a questo ennesimo scippo. E' una situazione inaccettabile e intollerabile. Lecce e il Salento sono oramai diventati una delle mete turistiche più frequentate d'Italia. Continuare ad operare tagli a dismisura significa di fatto tappare le ali ad un territorio in grande crescita rischiando di vanificare gli sforzi compiuti anche da questa Amministrazione per rilanciare l'immagine di Lecce in campo nazionale e internazionale. Per queste ragioni invitiamo con forza Trenitalia a rivedere immediatamente i provvedimenti in itinere per evitare di penalizzare ulteriormente la comunità salentina".

Nel dettaglio, i treni che saranno soppressi sono: l’Eurostar city 9816 che parte alle 7 da Lecce ed arriva a Milano alle 16.25; l’Eurostar Frecciargento 9352-9359 Lecce-Roma e viceversa; l’Exp Lecce-Roma via Taranto, che già da giornaliero era diventato periodico; gli Intercity periodici notturni da e per Venezia (1576-1579), da e per Milano (1616-1617) e da e per Milano San Cristofaro (1657-1660 con le auto al seguito); e diventerà periodico l’Intercity notte Lecce-Roma (788-789): partirà da Lecce la domenica ed arriverà a Lecce il venerdì.

Inoltre, saranno eliminati pure gli Eurostar city periodici Frecciabianca Bari-Milano 9828-9817.

L'isolamento è, quindi, un rischio più che mai realistico. Afferma la Cgil: "L’offerta commerciale di Trenitalia si sposta verso i treni più costosi. Queste decisioni comporteranno, infatti, una diminuzione di servizi notturni, che sono quelli più economici per i cittadini". Rischiano il licenziamento anche molti addetti ai lavori, soprattutto nelle tratte notturne.

Dal suo canto, il Movimento Regione Salento invita tutti i parlamentari e i sindacati salentini ad essere uniti in questa battaglia per "impedire l’ennesima deprivazione e l’ennesima violazione del diritto di questo territorio a poter competere con qualunque altro territorio della penisola italiana".

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
ale - 15/11/2011
MA SIAMO PAZZI?


Banner
Banner
Banner