Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Martedì, 22 agosto 2017 - Ore 05:43

"Le Unità degli Italiani", il filmato introdotto dal Prefetto Giuliana Perrotta

"Le Unità degli Italiani", il filmato introdotto dal Prefetto Giuliana Perrotta

Lecce - Dopo le celebrazioni di questa mattina in occasione della Festa dell'unità nazionale e delle Forze Armate che hanno visto la deposizione delle corone presso il Sacrario militare del cimitero comunale e i discorsi commemorativi delle autorità presso il Monumento dei Caduti in Piazza Italia, questo pomeriggio,  al Multisala Massimo si è tenuto un altro evento inerente questa Giornata ma rivolto in particolar modo agli studenti.

In una sala gremita di ragazzi, autorità e cittadini, il Prefetto della Provincia di Lecce, la Dottoressa Giuliana Perrotta, ha tenuto un discorso introduttivo al filmato "Le unità degli italiani". Il suo discorso, dal titolo "Noi c'eravamo", si riferisce sia al 150° anniversario dell'Unità d'Italia che ad un episodio, sconosciuto ai più, che la Dottoressa ha voluto ricordare. Si tratta di un altro anniversario legato alla comparsa dei Prefetti nell'ordinamento italiano che risale al 1861. Ai Prefetti fu affidato il compito di fare da collante tra le diverse parti di un territorio di cui proprio l'Unità nazionale aveva rivelato le profonde dissonanze.

Numerosi Prefetti di quell'epoca avevano avuto un passato da garibaldini e da patrioti ed erano disposti a compiere dei sacrifici per affrontare le indiscutibili difficoltà di fine secolo e del primo dopoguerra. I Prefetti erano presenti anche nei periodi bui, come nel ventennio del fascismo, durante le due guerre mondiali e i dopoguerra, e dalla recente storiografia sono emerse tante figure di funzionari eccellenti, capaci di resistere ai tentativi più scoperti di politicizzazione dell'azione amministrativa condotti dalla dittatura fascista.

Anche subito dopo il dopoguerra la presenza dei Prefetti fu fondamentale. Il primo Prefetto di Milano, dopo la liberazione dal nazi-fascismo, fu un partigiano, Riccardo Lombardo.

Nel corso dei suoi due secoli di esistenza, poi, l'Istituto Prefettizio ha saputo adattarsi ai mutamenti politici, sociali ed economici dell'Italia fino ad arrivare ai giorni nostri in cui le caratteristiche di un Prefetto restano quelle di una profonda etica e di un altissimo senso dello Stato.

Concluso il discorso del Prefetto Giuliana Perrotta, è stata la volta della Professoressa Maria Marcella Rizzo, docente di Storia Contemporanea presso l'Università del Salento, che ha introdotto il filmato "Le Unità degli Italiani", diviso in diverse sezioni tra cui il Disincanto, la Tragedia, la Commedia, la Vittoria, la Diversità e la Solidarietà, ciascuna sezione introdotta da una figura diversa e competente in quel settore.

Al termine della giornata è prevista la consegna della Medaglia d'Onore, concessa dalla Presidenza della Repubblica, al Sig. Corrado Boellisi.

Marcella Barone


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner