Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 22:11

Apre lo "Sportello Amico Imprese" di Equitalia

Apre lo "Sportello Amico Imprese" di Equitalia

Lecce - Da lunedì 16 giugno apre a Lecce lo “Sportello Amico Imprese” di Equitalia, un nuovo spazio di ascolto dedicato alle piccole e medie imprese, agli artigiani e ai commercianti, dove poter offrire assistenza mirata al mondo produttivo del territorio.

L’iniziativa, avviata in via sperimentale lo scorso dicembre in alcune città italiane tra cui Bari, si affianca allo “Sportello Amico” nato ad aprile 2012 e presente in tutte le province per fornire la massima assistenza anche in situazioni di particolare difficoltà economiche e personali dei cittadini.

Lo “Sportello Amico Imprese”, operativo presso la sede Equitalia di Lecce, in via Leopardi angolo via Di Pettorano, sarà a disposizione delle imprese nei consueti orari di apertura degli uffici, dalle ore 8.15 alle 13.15.

Equitalia ha deciso di attivare un canale ad hoc per le “partite Iva” in grado di rispondere alle particolari esigenze degli imprenditori e delle aziende presenti sul territorio. Le imprese leccesi potranno avere consulenza sulla normativa, in particolare sulle modalità di rateizzazione, di compensazione e sospensione della riscossione, e beneficeranno di una consulenza mirata per trovare le soluzioni migliori all’interno del quadro normativo e risolvere casi di particolare difficoltà.

Quali soluzioni si possono trovare in concreto rivolgendosi allo “Sportello Amico Imprese”? Tra i tanti casi trattati, c’è la vicenda di una ditta che a causa della crisi economica aveva maturato un rilevante debito con il fisco. Il titolare, non potendo più sostenere neanche una rateizzazione già ottenuta, ha deciso di rivolgersi allo Sportello Amico di Equitalia, dove ha trovato una valida soluzione. Il personale gli ha suggerito di compensare una parte del debito con crediti erariali, possibilità che l’imprenditore non aveva considerato. In questo modo, la società ha potuto estinguere il debito residuo chiedendo un piccolo finanziamento.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)


Commenti inseriti
Avatar
mario - 17/06/2014
Fa piacere sentire che sono in funzione iniziative da parte d'equitalia miranti a risolvere problemi di finanziamento
e di mancato adempimento a problemi fiscali.Non dimenticare inoltre le grandissime difficoltà in cui si trovano
tutti coloro che vogliono costruire dei capannoni per iniziare nuove attività.Anche qui si dovrebbe costituire uno
sportello unico che accompagni il progetto in tutte le sue fasi indirizzando il titolare nelle scelte più economiche
da intraprendere.Non si deve lasciare l'imprenditore solo ed in mano ai vari enti che si sovrappongono in
maniera indipendente nell'obbligare il malcapitato interessato, ad osservare normative cavillose e a volte
insuperabili.La costruzione di un qualsiasi capannone per qualsiasi attività da intraprendere diventa il
bersaglio preferito delle varie ASL e enti ad essa correlati che per assicurare il rispetto delle varie
normative non partono da una visione globale del problema ma da punti separati che divergendo fra di
loro appesantiscono in maniera antieconomica tutto l'iter,:Non è più possibile affrontare i problemi in
questo modo, occorre semplificare e semplificare ,sempre nel rispetto delle normative vigenti.


Banner
Banner
Banner