Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 20 novembre 2017 - Ore 03:04

"WhatsAppite": quando la chat diventa una malattia

"WhatsAppite": quando la chat diventa una malattia

Lecce - Avete mai sentito parlare di "WhatsAppite"? A spiegarci bene cos'è, ci pensa il periodico medico The Lancet, che la definisce come un'infiammazione che coglie chi passa troppe ore con uno smartphone in mano a scrivere messaggi.

La Whatsappite ha fatto già la sua prima vittima. Si tratta di una 34enne visitata presso il pronto soccorso dell'ospedale di Granada, in Spagna, dopo aver usato la chat per ben sei ore. La donna, al sesto mese di gravidanza, si è presentata all'ospedale il giorno di Natale, dopo aver passato gran parte della giornata a rispondere ai messaggi di auguri utilizzando Whatsapp con il suo telefono da 120 grammi.

"La diagnosi per il dolore bilaterale ai polsi è stata di "Whatsappite" - dichiara Ines Fernandez Guerrero, che ha descritto il caso - il tratatmento è consistito in farmaci antinfiamamtori e astinenza totale dai messaggini, con un miglioramento solo parziale anche per il fatto che la paziente non ha seguito la prescrizione e ha scambiato di nuovo messaggi il 31 dicembre".


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner