Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 19 novembre 2017 - Ore 11:32

Natale: con la crisi resiste solo il regalo utile

Natale: con la crisi resiste solo il regalo utile

Italia - Secondo Turismo Verde-Cia, saranno tante le famiglie che nel week-end dell’Immacolata si recheranno in agriturismo e nei mercatini allestiti dagli agricoltori per comprare doni “da tavola” per le prossime festività.

Nell’ennesimo Natale sotto il segno dell’austerity, con i consumi stimati in calo del 2,4 per cento a fine anno e il budget di spesa per le feste ulteriormente ridotto del 5,5 per cento rispetto al 2012, resiste “la tradizione” del regalo. Che però da superfluo diventa “utile” e in 6 casi su 10 verrà declinato in chiave enogastronomica. Lo afferma Turismo Verde-Cia, spiegando che nel fine settimana dell’Immacolata, che darà ufficialmente il via allo shopping natalizio, saranno tante le famiglie che si recheranno negli agriturismi e nelle aziende per i caratteristici mercatini degli agricoltori.

In questo inverno di crisi, in cui le tredicesime serviranno soprattutto per far fronte a tasse, bollette e mutuo, tagliando il budget per i doni sotto l’albero, gli italiani premiano ancora una volta l’enogastronomia. Evitando gli sprechi e decidendo piuttosto di orientarsi su prodotti di qualità legati al territorio con cui imbandire le tavole di Natale -spiega Turismo Verde Cia-. Ovviamente, meteo permettendo, le famiglie sceglieranno l’agriturismo ma per soggiorni brevi, da sabato a domenica pomeriggio, con una tipologia di ospite prettamente regionale.

Più in dettaglio, secondo i nostri dati -sottolinea Turismo Verde Cia- il 59 per cento degli italiani opterà per doni “da tavola” a parenti e amici, con una spesa complessiva compresa tra i 600 e i 650 milioni di euro. Bandite le mode esterofile, vince assolutamente il “made in Italy” e tra i prodotti più gettonati per tre italiani su quattro ci sono sempre vino, spumante, panettone e torrone tradizionale, seguiti da salumi, conserve e formaggi tipici. Cambia anche la modalità di acquisto, più attenta e misurata. Oltre l’80 per cento delle famiglie oggi guarda al miglior rapporto qualità/prezzo ed è anche questo che premia i punti vendita più convenienti come le aziende agricole e agrituristiche e i mercatini natalizi, dove si può risparmiare fino al 30 per cento.


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner