Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Giovedì, 19 ottobre 2017 - Ore 14:38

22 giugno: da Lecce a Roma 20 autobus con oltre mille lavoratori

22 giugno: da Lecce a Roma 20 autobus con oltre mille lavoratori

Lecce - La manifestazione romana,  prevista per la mattinata di sabato prossimo, si colloca nel mezzo di una crisi economica sempre più grave ed a cavallo fra l’importante ripresa di iniziativa unitaria sindacale ed il decreto del Governo Letta con le prime significative, ma insufficienti misure contro la stagnazione economica.
Dalla provincia di Lecce sono previsti 20 autobus di lavoratori, di disoccupati e di pensionati (un migliaio in tutto), che confluiranno nel corteo capitolino, per poi arrivare in piazza San Giovanni, dove l’iniziativa si concluderà con l’intervento dei tre segretari generali nazionali delle organizzazioni confederali.

Nel corso delle assemblee tenute in preparazione della manifestazione, sono state affrontati e sviluppati i temi al centro dell’iniziativa di protesta.

Particolare attenzione e preoccupazione suscita l’esigenza di rifinanziamento della cassa integrazione in deroga, tuttora insufficiente nonostante un primo stanziamento governativo di un miliardo di euro, ed il mancato sbocco pensionistico dei migliaia di lavoratori esodati.

Ma l’accento è stato posto anche sulla necessità di adottare una politica industriale, che rilanci gli investimenti, le competenze e l’occupazione.

I dati sul crollo dell’export pugliese, - 22% nei primi mesi del 2013, contrastano con il record regionale di utilizzo dei fondi comunitari, il 46% di spesa effettiva e i 33 contratti di programma stipulati: non vi sono riscontri leggibili delle ricadute quantitative e qualitative sui territori provinciali, sia in termini di ripresa degli investimenti che di occupazione.

A ciò si aggiunge l’esclusione delle Puglia dagli investimenti infrastrutturali previsti nel “decreto del fare”, approvato dal governo Letta.

I lavoratori e i pensionati nel corso delle assemblee hanno ribadito, inoltre, la loro condivisione delle richieste sindacali anche in merito ad una più equa politica fiscale ed alle misure di contrasto della povertà in continua crescita.

Infine, in un’area come quella leccese, dove la crisi ha cancellato 2/3 dell’industria manifatturiera e la disoccupazione ha raggiunto il 18%, accanto ad indispensabili investimenti in nuovi settori, dalla farmaceutica, all’agroalimentare all’ambiente, è necessario che gli enti locali si attivino, attraverso appositi protocolli con le organizzazioni sindacali, per l’utilizzo dei fondi disponibili per l’occupazione con Piani Straordinari regionali e comunali, che prevedano lavori di pubblica utilità.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

                                                     

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner