Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Domenica, 20 agosto 2017 - Ore 04:05

Pil: l’economia è ferma, l’agricoltura “resiste”

Pil: l’economia è ferma, l’agricoltura “resiste”

Italia - Il Pil italiano cala per il settimo trimestre consecutivo, segnando un record negativo assoluto e fotografando un’economia completamente immobile, oggi come due anni fa. L’unica nota positiva, in un quadro recessivo sia per l’industria che per i servizi, è l’aumento congiunturale del valore aggiunto dell’agricoltura. Significa che, nonostante tutti i problemi, dai costi produttivi alle stelle ai prezzi sui campi in ribasso, il settore primario è ancora vitale. E riesce a garantire, in controtendenza rispetto all’andamento generale, sia produttività che -soprattutto- occupazione. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, in merito alle stime preliminari del Prodotto interno lordo nel primo trimestre diffuse oggi dall’Istat.

Non si può ignorare il fatto che nell’ultimo anno l’agricoltura è stato l’unico settore ad assumere (+3,6 per cento) -ricorda la Cia- aprendo anche nuovi sbocchi d’impresa per le categorie più colpite dalla disoccupazione, come le giovani donne del Mezzogiorno. Oggi infatti sono 44.128 le aziende agricole con a capo una donna di età compresa tra i 18 e i 40 anni, pari al 15,4 per cento e percentuali più alte della media si riscontrano proprio al Sud (17 per cento), dove si trova quasi la metà delle imprese (20.369) condotte da donne “under 40”.

Per questo ora chiediamo alla politica di investire sul serio sull’agricoltura, dopo averla lasciata nell’angolo per anni, perché può rappresentare un volano decisivo per la ripresa. Come dimostrano anche i dati sull’export, con il “made in Italy” agroalimentare che in un anno di crisi nera dei consumi interni riesce a incrementare le vendite oltreconfine di quasi il 7 per cento -conclude la Cia-. E il primo segnale di fiducia che il governo può darci riguarda l’Imu, annunciando senza indugi la sospensione della rata di giugno per i beni strumentali all’attività produttiva, come appunto terreni e fabbricati rurali.

 

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner