Rimani aggiornato su ciò che accade nel Salento.
Diventa Fan di FuturaTv!
Chiudi

Segnala la notizia ad un amico

Il tuo messaggio è stato inviato correttamente. Grazie.

Il tuo messaggio non è stato inviato.

Quotidiano Lecce, Salento

- Lunedì, 21 agosto 2017 - Ore 18:03

Crisi: il 71% delle famiglie taglia l’essenziale, a partire dal cibo

Crisi: il 71% delle famiglie taglia l’essenziale, a partire dal cibo

Italia - Ospite fissa nelle case degli italiani, la crisi costringe 16 milioni di famiglie a “tagliare” su sanità e cibo, riducendo i volumi della spesa alimentare. Ma se così spesso si è costretti a risparmiare sull’indispensabile, il superfluo diventa un lusso per pochi. Ed ecco che i pasti fuori casa diminuiscono nei primi tre mesi del 2013 di un ulteriore 2,8 per cento. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, commentando l’Indicatore dei consumi di Confcommercio del primo trimestre.

Il crollo del potere d’acquisto e l’aumento degli oneri fiscali cambiano le abitudini degli italiani dentro e fuori casa. E il risultato -spiega la Cia- è che si va sempre più al discount e sempre meno in giro per i peccati di gola. Il numero delle famiglie che fa spesa nelle “cattedrali del risparmio”, infatti, è arrivato a 13,8 milioni, mentre nell’ultimo anno -secondo un’indagine della Cia- si sono ridotte drasticamente le uscite a cena e i dolci della domenica, con un calo nei ristoranti (-5 per cento) e nelle pasticcerie (-11 per cento).

Vuol dire che la situazione economica degli italiani è sempre più delicata -ribadisce la Cia- e impone tagli importanti non solo sulla qualità ma anche sulla quantità dei prodotti acquistati, tanto che nel primo trimestre del 2013 la Confcommercio ha registrato un calo del 3 per cento su cibi e bevande.

E comunque, anche quando si lasciano invariati i volumi di spesa, la parola d’ordine è il risparmio. Per questo la “caccia” al prezzo più basso tra gli scaffali di supermercati e discount è diventata la regola. Tanto che secondo una ricerca Nielsen, offerte e sconti della Gdo valgono 14,6 miliardi di euro l’anno, che significa un risparmio medio di almeno 630 euro a famiglia nell’arco di dodici mesi.

 

 

 


Social:
OkNotizie
Segnala notizia


Link sponsorizzato
ULTIME NOTIZIE DI "ATTUALITà"
12 Luglio 2017 - Lecce

Lecce - Si è da poco concluso lo scambio culturale “United We Win”, organizzato dall'associazione Arca del Blues di Lecce a Cortemilia dal...

17 Maggio 2017 - Lecce

Lecce - Si chiama Officina Informatica Solidale ed è un vero e proprio laboratorio informatico aperto a tutti e in cui si potranno riparare...

29 Marzo 2017 - Italia

Italia - La Fondazione Megamark di Trani, in collaborazione con i supermercati Dok, Famila e Iperfamila, promuove una nuova iniziativa di solidarietà...



  • Lascia un tuo commento... senza registrarti!
Nome (obbligatorio) E-mail (obbligatoria - non sarà pubblicata)
Testo del commento (obbligatorio)



Banner
Banner
Banner